Rebella amplia la gamma con borse e bijoux e punta su Russia e Cina

Rebella, brand napoletano di calzature lusso made in Italy, fondato nel 2015 da Tiziana Astuto, sta finalizzando accordi di distribuzione in Russia e Cina per l’ingresso nei principali department store di questi Paesi. Il marchio sta inoltre avviando trattative con Galeries Lafayettes, sia in Francia sia negli Emirati Arabi.
 
Tiziana Astuto, fondatrice di Rebella - Photo: Elena Passeri - FashionNetwork.com

“Rebella nasce dalla mia grande passione per la moda. Per anni ho girato il mondo insieme a mio marito, che ha un’azienda di calzature nella zona di Napoli, dove vengono prodotte le scarpe made in Italy per le grandi griffe, attiva da tre generazioni, finché tre anni fa ho deciso di creare il mio brand, il cui nome significa ‘donna libera’”, ha spiegato a FashionNetwork.com Tiziana Astuto, incontrata in occasione di Micam 2018.
 
Rebella è specializzato nelle scarpe gioiello, realizzate con materiali pregiati e grande cura dei dettagli e degli accessori, come gli Swarovski. Nato con i sandali flat, il marchio ha recentemente introdotto una collezione di scarpe col tacco a rocchetto. Inoltre, con l’autunno/inverno 2018-19 l’azienda ha lanciato la sua prima linea di borse, pochette e bracciali, abbinati alle calzature. Le scarpe Rebella hanno una fascia prezzo al cliente finale tra i 100 e i 400 euro.
 
“In Italia siamo presenti in boutique selezionate di alto livello; abbiamo un distributore a Dubai che ci segue per Emirati Arabi e Paesi del Golfo”, ha proseguito Astuto. “Per il resto, lavoriamo direttamente con i negozi tramite le fiere: in questo modo siamo entrati in store in Australia, Cina, Giappone e Nigeria. Realizziamo l’80% del nostro fatturato all’estero: abbiamo chiuso il 2017 a 120 mila euro e per quest’anno puntiamo a 300 mila. Abbiamo inoltre un e-commerce attivo in Italia”.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - ScarpeDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER