Ratti: nuovo CdA e oltre 20 milioni di investimenti in sostenibilità nel 2018

Ratti nomina un nuovo Consiglio di Amministrazione che resterà in carica per il prossimo triennio fino all’approvazione del bilancio 2021 ed elegge Donatella Ratti, titolare del 16,52% del capitale del player comasco tramite DNA 1929 S.r.l, alla sua presidenza.

@ratti

Gli altri membri del CdA sono tratti dalla lista presentata dall’azionista di maggioranza Faber Five S.r.l. e Marzotto SpA, che possiedono complessivamente il 33,95% del capitale di Ratti. 
 
I nuovi consiglieri sono Andrea Paolo Donà dalle Rose, Antonio Favrin, Sergio Tamborini, Sergio Meacci, Carlo Cesare Lazzati, Federica Favrin, Davide Favrin e Giovanna Silvia Lazzarotto. 
 
Al momento, tra gli altri azionisti di Ratti figurano i consiglieri Sergio Tamborini, Sergio Meacci e Carlo Cesare Lazzati con quote, rispettivamente, dell’1,37%, dello 0,07% e dello 0,001%.
 
L’assemblea ha inoltre approvato il bilancio d’esercizio 2018, chiuso con un fatturato consolidato di 109,6 milioni euro e con un utile netto consolidato di 10,5 milioni, e ha disposto la distribuzione di un dividendo, al lordo di imposte, di 0,20 euro per azione, con pagamento a partire dal 22 maggio 2019 e stacco della cedola in programma il prossimo 20 maggio.
 
Ratti ha anche redatto il suo secondo bilancio di sostenibilità con cui l’azienda dimostra il suo costante impegno in termini di riduzione dei costi e dell’impatto ambientale. Quest’anno ha stanziato oltre 20 milioni di euro in innovazione tecnologica, efficienza energetica, idrica e diminuzione dei rifiuti.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriTessileNomineInnovazione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER