Rapporto UBS: Ginevra e Zurigo le città più care al mondo, Milano batte Parigi

I lavoratori di Zurigo possono comprarsi un iPhone 6 con 21 ore di lavoro; a Kiev ne servono 627, a Roma e Milano 53 ore. Per un Big Mac sono sufficienti 9 minuti di lavoro a Hong Kong, quasi tre ore a Nairobi. Sono alcuni dei parametri per misurare il potere d'acquisto nelle principali 71 città del mondo nel rapporto annuale realizzato da UBS.

Milano

Anche nel 2015 Zurigo, Ginevra e New York si confermano le città più care del pianeta, e insieme a Lussemburgo anche quelle con i redditi più elevati. Scala la classifica Milano che si piazza 13esima superando Parigi e distanziando Roma 28esima. Fanalino di coda è Kiev, più conveniente anche su Mumbay e Nairobi.

Il rapporto di UBS indica che una famiglia di tre persone a Zurigo spende oltre 3.600 dollari al mese per l'acquisto di beni e servizi, a New York 3.340 dollari, mentre a Milano ne servono oltre 2.600 e 2.200 a Roma.

Tokyo è la città più cara al mondo per i ristoranti. Una cena per due costa 220 dollari, il doppio rispetto a New York, Roma e Milano. Oslo stacca tutti per il parrucchiere. Per un taglio di capelli da donna servono oltre 93 dollari, a Giakarta meno di 5 dollari. Per le spese di abbigliamento solo Chicago e Ginevra sono più care di Milano. Per gli affitti New York e Hong Kong staccano tutti: oltre 3 mila dollari per un trilocale, il doppio rispetto a Parigi mentre a Sofia bastano 350 dollari.

Fonte: APCOM

Cosmeticimedia
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER