PwC: la cosmetica supererà i 500 mld di fatturato entro il 2021

Secondo studi condotti da PwC, il fatturato mondiale del settore cosmetico, attestatosi a 412 miliardi di euro lo scorso anno (con una crescita del 3,9% tra il 2012 e il 2017), dovrebbe registrare un ulteriore incremento del 5%, superando i 500 miliardi di euro, entro il 2021.

Cosmesi in crescita del 5% a livello mondiale secondo PwC - ProColombia

A livello geografico Cina e India saranno i Paesi con il tasso di crescita più elevato, mentre per quanto riguarda i prodotti, la cura della pelle (27% delle vendite totali del settore) sarà tra le categorie che contribuiranno maggiormente allo sviluppo del settore, insieme alla cura dei capelli (16% delle vendite) e ai cosmetici colorati (14%).
 
Intervistando 22.000 consumatori che acquistano cosmetici online, con un focus su Stati Unita, Cina e India, PwC ha individuato quali saranno le principali sfide che il comparto dovrà affrontare nei prossimi anni. In primis, la polarizzazione del reddito, con un divario economico sempre più accentuato tra i consumatori: in particolare la Cina sarà il Paese che registrerà il maggior incremento di popolazione high spender, con un +13% entro il 2022.
 
Inoltre, transizione demografica, con millennial e generazione Z sempre in crescita (solo negli USA rappresentano il 50% della popolazione); crescita dei mercanti emergenti, in particolare Europa centrale e orientale, Brasile, Cina, Africa Subsahariana e India; progresso tecnologico, con l’e-commerce che è arrivato a pesare per il 7% sul fatturato totale.
 
Tra i trend globali rilevati dalla ricerca, la sempre maggiore frammentazione della domanda, l’evoluzione dei canali distributivi, la richiesta crescente da parte del consumatore di una cosmetica funzionale e di possibili personalizzazioni, un’attenzione sempre più forte nei confronti del wellcare, con il cliente che sempre più ricerca prodotti in grado non solo di migliorarlo esteticamente ma di farlo star bene fisicamente.
 
Infine, PwC ha individuato le azioni che le aziende cosmetiche dovrebbero mettere in campo per sostenere la crescita, tra cui promuovere fusioni o acquisizioni per ridurre la frammentazione del mercato, rafforzare sempre più le attività di ricerca e sviluppo per andare incontro alle esigenze dei consumatori e, in quest’ottica, specializzarsi in una specifica area del settore per differenziarsi dai competitor. Inoltre, sfruttare al meglio le nuove tecnologie, sia nella propria catena del valore, sia in ambito social media, per creare una vera e propria comunità con la propria clientela e fidelizzarla.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

CosmeticiIndustry
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER