×
1 700
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
District Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
NARA CAMICIE
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Account Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Retail Area Manager Piemonte/Liguria/Lombardia
Tempo Indeterminato · TORINO
ANONIMA
ww Wholesale Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Digital Client Development Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
ORIENTA SPA
General Manager - Bolzano
Tempo Indeterminato · BOLZANO
ANTONIOLI S.R.L.
SEO & SEM Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Sustainability Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
27 ott 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Puma alza le previsioni nonostante le tensioni sugli approvvigionamenti

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
27 ott 2021

Puma ha rivisto al rialzo mercoledì le proprie previsioni di entrate e profitti per il 2021, avvertendo che il contenimento sanitario in Vietnam, la congestione dei porti e la carenza di container stanno influenzando la sua catena di approvvigionamento.

Puma


Il produttore di articoli sportivi ora prevede un aumento di almeno il 25% delle proprie vendite quest'anno, contro la precedente previsione che puntava su un +20%.
 
Puma ha inoltre alzato le previsioni di utile operativo per il 2021, previsto tra 450 e 500 milioni di euro, contro i 400-500 milioni precedenti. Alla Borsa di Francoforte il titolo Puma ha guadagnato in mattinata oltre il 2%.

Nel terzo trimestre, il giro d’affari di Puma è cresciuto del 20,4% a valute costanti (+35,4% rispetto al 2019), a 1,9 miliardi di euro, e l'utile netto è salito a 229 milioni di euro, cifre superiori alle stime degli analisti. Il gruppo precisa che tutte le sue categorie merceologiche hanno registrato una crescita a doppia cifra, con un incremento del 21,6% nelle vendite di scarpe, trainate dalle categorie Performance e Sportstyle, del 21,3% nell’abbigliamento e del 15,2% negli accessori.
 
Le vendite sono aumentate del 31% in Nord e Sud America e del 22% in Europa, Medio Oriente e Africa, con una crescita d’importanza della Russia e dei mercati emergenti. Tuttavia, esse sono aumentate solo dell'1,7% in Asia-Pacifico a causa delle persistenti tensioni in Cina, dove il gruppo ha subito richieste di boicottaggio e chiusure di negozi legate alle restrizioni sanitarie, come in Giappone.
 
Rispetto a Nike e Adidas, Puma mantiene la sua specificità di avere un modello molto orientato sul wholesale. Una componente che nell'ultimo trimestre è cresciuta del 22,6%, a 1,47 miliardi di euro. Il segmento della vendita diretta ha pesato quasi 430 milioni di euro, in crescita del 13,3%, con un aumento delle vendite online del 4%.

Puma mette in risalto le sue performance del terzo trimestre - Puma


Infine, il gruppo tedesco mostra un miglioramento del proprio risultato operativo. L'EBIT del terzo trimestre sfiora i 229 milioni di euro, contro i 189 milioni dell'anno precedente. Così, in nove mesi, dall'inizio dell'esercizio, il gruppo ha registrato un aumento del fatturato (a dati riportati) del 35,6%, a 5,038 miliardi di euro, per un utile operativo di 492 milioni, contro i quasi 146 milioni di un anno prima.
 
“Prevediamo che la forte domanda per i nostri prodotti continuerà, ma vediamo anche che le penurie nelle forniture continueranno a rappresentare un problema per il resto dell'anno”, ha affermato il CEO di Puma, Bjorn Gulden, in un comunicato.
 
Varie fabbriche in Vietnam, uno dei principali fornitori globali dell'industria calzaturiera, sono state chiuse a causa della pandemia di Covid-19 e i proprietari di quegli stabilimenti hanno dichiarato di voler riprendere completamente l’attività solo a partire dal secondo semestre del 2022.
 
Il leader del settore, Nike, ha ridotto le proprie previsioni di vendita per l’esercizio 2022 il mese scorso e ha affermato di aspettarsi dei ritardi durante la stagione degli acquisti natalizi, a causa di un ‘collo di bottiglia’ nel processo operativo della sua catena di fornitura.
 
Con Reuters 

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.