×
1 513
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Puma alza le previsioni dopo il successo del suo ritorno nel mondo del basket

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
today 25 ott 2018
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Puma ha annunciato un rialzo delle previsioni annuali dovuto sia a una solida crescita delle vendite nelle Americhe e in Asia, sia al successo registrato dal suo primo modello di calzature dedicate al basket dopo 20 anni. Nel terzo trimestre, il fatturato adjusted dello specialista tedesco degli sport è aumentato del 14% a 1,242 miliardi di euro (11% a cambi correnti). Nel periodo, il margine operativo è balzato del +28% a 130 milioni. Gli analisti finanziari avevano previsto, rispettivamente, 1,2 miliardi e 119 milioni.

Il brand del felino vuole imporsi nel basket in USA - Site Puma USA


Il brand del felino ha sottolineato che i tassi di crescita più elevati nel periodo si sono registrati nelle Americhe (+15,8% a cambi costanti) e in Asia Pacifico (+22,8%). L’area EMEA ha segnato una progressione dell’8% a cambi correnti, a 528,3 milioni di euro.
 
La società definisce inoltre un successo il lancio oltreoceano della categoria basket, lo scorso settembre. “Il lancio della proposta per il basket in America del Nord alla fine del trimestre ha fatto molto scalpore e sebbene sia ancora un po’ presto, le vendite del nostro primo modello di scarpe sono state positive. Questo investimento nel basket, visto come sport ma anche come cultura, è un impegno forte dei nostri poli performance e lifestyle sul mercato nordamericano”, ha spiegato Bjørn Gulden, Direttore Generale di Puma.

Nel complesso, le calzature rappresentano il core business per Puma, con 558,2 milioni di euro, seguite dall’abbigliamento a 482,7 milioni di euro, mentre gli accessori hanno registrato 200,8 milioni.
 
Dal punto di vista della profittabilità, oltre al rialzo del risultato operativo, nel trimestre Puma ha visto crescere il suo risultato netto da 62,1 milioni a 77,5 milioni di euro.
 
Per l’intero anno, il gruppo prevede una crescita del suo giro d’affari, al lordo degli effetti dei cambi, compresa tra il 14% e il 16%, contro una precedente previsione tra il 12% e il 14%. L’utile operativo del 2018 dovrebbe essere compreso tra 325 e 335 milioni di euro, rispetto ai 310-330 milioni previsti finora. 

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.