Proenza Schouler: il duo dei fondatori ricompra la sua casa di moda

I due fondatori di Proenza Schouler hanno ripreso il controllo della propria azienda di moda. Gli stilisti Jack McCollough e Lazaro Hernandez hanno infatti ricomprato la loro griffe da Castanea Partners, ultima di una lunga serie di evoluzioni alla testa della firma newyorkese d'avanguardia. Nell’ambito di questo cambiamento, la maison andrà anche a rivoluzionare radicalmente il suo gruppo dirigente, con la partenza degli attuali Direttore Generale e Direttore Finanziario.

Guarda la sfilata
Proenza Schouler - Primavera-Estate 2019 - Womenswear - New York - © PixelFormula

Questo nuovo controllo segna la quinta importante modifica della proprietà in un decennio e mezzo per l’apprezzatissimo marchio di moda di ricerca di Manhattan. Benché stimato e sotenuto da tutti i più rinomati fashion editor, Proenza Schouler è sempre stato un vero carosello finanziario.
 
La coppia di designer che lo hanno fondato, “Jack McCollough e Lazaro Hernandez, insieme a un nuovo gruppo di investitori privati, hanno comprato Proenza Schouler nella sua integralità. Inoltre, un importante apporto di capitali freschi è stato ottenuto durante questo processo, il quale consentirà di investire nelle strategie di crescita e di sviluppo dell’azienda”, ha dichiarato la griffe in un comunicato stampa.
 
“Siamo contentissimi di lanciarci in questo nuovo appassionante capitolo di Proenza Schouler e felici del team di esperti del settore che abbiamo riunito, il quale, insieme a noi, contribuirà a sviluppare pienamente il potenziale della società”, hanno dichiarato i due direttori artistici nel comunicato.
 
Questa nuova iniezione di capitali, “permetterà al marchio di svilupparsi a livello mondiale concentrandosi sulle sue attività principali nel prêt-à-porter di lusso, nella pelletteria e sulla linea PSWL, continuando nel contempo a sostenere le sue partnership di licenza esistenti, L'Oréal e Onward Luxury Group”.
 
Fondato nel 2002 dai due diplomati alla Parsons School of Design Jack McCollough et Lazaro Hernandez, Proenza Schouler è stato chiamato così dall’unione dei cognomi da nubili delle loro rispettive madri.
 
Poche case di moda nate di recente a New York hanno ricevuto un tale successo critico. Proenza Schouler ha vinto il primo premio del CFDA Vogue Fashion Fund nel 2004; e quello di stilisti dell’anno per il womenswear in tre occasioni, nel 2007, 2011 e 2013. Anche il loro recente passaggio nel calendario dell’alta moda per due stagioni a Parigi ha ricevuto critiche unanimemente entusiastiche.
 
Tuttavia, le prodezze artistiche della maison non hanno mai ottenuto un equivalente successo commerciale. I due designer erano stati inizialmente supportati dal proprietario di una catena di caffetterie tedesche, prima che il gruppo Valentino Fashion ne acquisisisse il 45% del capitale nel 2007. Quattro anni più tardi, un nuovo team d’investitori, che comprendeva Andrew Rosen e John Howard, è diventato socio dell’azienda; ma poi Castanea Partners ne ha acquisito una quota di minoranza, collocando Judd Crane sulla poltrona di CEO nel 2015.
 
L’azienda ha aggiunto che quest’ultimo e il Direttore Finanziario, John Paolicelli, daranno entrambi le dimissioni con effetto immediato, venendo sostituiti rispettivamente da Kay Hong e Jonathan Friedman; invece Mary Wang arriva in società come Direttore delle Operazioni.
 
Kay Hong è un veterano del retail. Ultimamente era il CEO di Torrid Inc. Mentre Mary Wang è stata di recente Vicepresidente Esecutivo di Alexander Wang, dopo aver lavorato per Calvin Klein per 20 anni.
 
Jonathan Friedman, che da diversi mesi fa da consulente a Proenza Schouler, è un Direttore Finanziario senior, benché sia poco conosciuto negli universi della moda e del lusso.
 
Forse, dopo aver lanciato la loro piccola etichetta in una Chinatown squattrinata all'inizio del secolo, il duo riuscirà finalmente a creare un grande marchio mondiale.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriLusso - Prêt à porter Lusso - AccessoriNomineBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER