×
1 559
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Learning And Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta People Engagement And Employer Branding Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Allocatore
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga IT Project Leader
Tempo Indeterminato ·
SELTIS HUB SRL
Autista Personale di Presidenza
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Responsabile Ufficio Tecnico
Tempo Indeterminato · NOLA
FOURCORNERS
Media Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
E-Commerce Specialist Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
FOURCORNERS
Sales Account
Tempo Indeterminato · REGGIO CALABRIA
CONFIDENZIALE
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CVG GOLD
Senior Buyer Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Fabric Research Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Replenishment
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
District Manager Wycon - Calabria
Tempo Indeterminato · COSENZA
RANDSTAD ITALIA
Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
ROSSIMODA S.P.A.
Buyer Componenti Calzatura
Tempo Indeterminato · VIGONZA
FIRST SRL
Helpdesk IT Specialist
Tempo Indeterminato · RHO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
17 dic 2020
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Primark: presto altri nuovi store in Italia e Francia

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
17 dic 2020

Già a capo di 19 megastore in Francia e 6 in Italia, Primark dovrebbe oltrepassare in tempi rapidi la soglia simbolica dei venti indirizzi francesi e raggiungere quella dei dieci italiani. Innanzitutto, la società immobiliare Klépierre ha annunciato l'installazione del marchio di fast fashion irlandese in tre nuove città nell’Esagono: Saint-Etienne, Grenoble e Nantes. Arrivi spesso attesissimi dagli appassionati dello shopping low cost.

Ad ogni inaugurazione, l'insegna attira tantissime persone - Primark


Non è stata ancora anticipata una data precisa per queste tre località, ma la loro ubicazione è dunque già nota: Primark aprirà un negozio nel centro commerciale Centre Deux, situato nel cuore di Saint-Etienne, che beneficerà di una ristrutturazione, ma anche nel polo Grand’Place situato fra Grenoble ed Echirolles (che sarà anch’esso rimodernato), e infine nel centro commerciale Beaulieu sul’Île de Nantes.
 
Lo specialista dell’immobiliare commerciale Klépierre annuncia anche quattro nuovi indirizzi in Italia, mercato in cui Primark conta per ora solo cinque punti vendita. Gli opening nello Stivale avverranno nelle città di Bologna, Napoli, Venezia e Torino.

Oltre a questa partnership con la società immobiliare, Primark dovrebbe finalizzare nel 2021 il suo arrivo in altre due città francesi: prima a Cité Europe, a Coquelles (Pas-de-Calais), apertura che inizialmente doveva realizzarsi nel 2020, ma anche a Rouen, un progetto con trattative in atto, secondo la stampa locale.Quest'anno, Primark – che recentemente ha rivelato come la seconda ondata di lockdown di quest’autunno gli sia costata oltre 430 milioni di sterline (477,79 milioni di euro) – aveva già aperto in Francia a Noyelles-Godault (Pas-de-Calais), a Strasburgo (Basso Reno), a Thiais (Val-de-Marne, nel centro commerciale Belle Epine), e a Plaisir (Yvelines). Nei mesi scorsi, l’azienda irlandese aveva aperto anche uno store a Roma, e poi il suo quinto spazio a Barcellona e il cinquantesimo in Spagna, e altri due indirizzi negli USA, in New Jersey e in Florida.
 
Travolta dall'emergere del Covid-19, che ha fatto accelerare la chiusura dei suoi punti vendita in molti mercati, l’insegna irlandese da 384 negozi ha generato nell’esercizio 2020 (chiuso lo scorso 12 settembre) un giro d’affari di 5,895 miliardi di sterline (6,530 miliardi di euro), in calo del 24% sul 2019. Il suo utile operativo, nel frattempo, è sceso del 62%, a 362 miliardi di sterline (402 miliardi di euro).

Il centro Grand'Place di Grenoble, che accoglierà Primark, sta attraversando una fase di lavori che dovrebbe concludersi nel 2022 - Klépierre


La crisi sanitaria ha messo in grave pericolo il suo modello di business, che si basa esclusivamente sul suo parco di negozi, poiché la catena non ha un sito di e-commerce. Primark aveva infatti studiato per un po' la possibilità di lanciare il suo e-shop, ma ora sembra avervi rinunciato.
 
“Penso che il Covid-19 abbia dimostrato la forza di Primark più che la sua debolezza", ha affermato lo scorso novembre all’agenzia Reuters George Weston, il boss del gruppo AB Foods, al quale appartiene l’insegna. “Quello che abbiamo visto con Primark è che quando le persone possono fare acquisti, preferiscono comprare da noi piuttosto che online”. Secondo lui, più della metà dei clienti abituali del marchio non avrebbe acquistato nulla su Internet durante i lockdown, preferendo aspettare la riapertura dei negozi, che definisce “una statistica molto rassicurante”.
 
Con oltre 70.000 dipendenti, il marchio fondato nel 1969 non interrompe dunque i suoi progetti di sviluppo fisico: oltre ai prossimi progressi in Francia e in Italia, Primark è sbarcato in Polonia quest'anno e prossimamente intende entrare nella Repubblica Ceca, a Praga, e in Slovacchia nel 2022, a partire da Bratislava.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.