×
362
Fashion Jobs
NORRGATAN
Responsabile Ufficio Acquisti
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Coordinatore e - Commerce
Tempo Indeterminato · NAPOLI
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
THECORNER.COM
CRM/Campaign Manager
Tempo Indeterminato · RHO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · SANT'ANASTASIA
FORPEN
Buyer Fashion
Tempo Indeterminato · SAONARA
RETAIL SEARCH SRL
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
RANDSTAD ITALIA
Area Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
EXPERIS S.R.L.
Showroom Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Global E-Learning Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - European Store Planning Internship
Stage · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Internship Training Department
Stage · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Store Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Assistant Milano Scalo- Abbigliamento
Tempo Determinato · MILANO
LEEWRANGLER ITALY
Venditore/Sales Associate Full Time 40 Ore/Settimanali -- Department Store a Roma
Tempo Determinato · ROMA
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - European Financial Controlling Internship
Stage · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Store Manager Ralph Lauren - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
WYCON COSMETICS
Commessa
Stage · PALERMO
BALTIMORA STUDIO
Addetto/a All' Amministrazione e Contabilita'
Tempo Indeterminato · MONZA
PESERICO
Sales Assistant - Castelromano Outlet (New Opening)
Tempo Determinato · CASTEL ROMANO
LOUNGE DENIM ROOM
Stage Addetto Alle Vendite
Stage · MARCIANISE

Première Vision modifica l’agenda 2020. Altri saloni saltano o vengono rinviati

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
5 mag 2020
Tempo di lettura
5 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Un grande appuntamento della filiera tessile in settembre a Parigi. Questo è ciò che sta preparando il team di Première Vision che, a causa della crisi del Covid-19, ha dovuto rivedere i suoi piani per le prossime edizioni delle fiere Denim Premiere Vision e Blossom, l’appuntamento dedicato alle pre-collezioni - che era previsto a Parigi l’1 e il 2 luglio.

Denim Premiere Vision avrà un suo spazio all'interno del salone Première Vision in settembre - Denim Premiere Vision


Denim doveva svolgersi a Milano, il 10 e 11 giugno, ma questa edizione viene annullata, mentre la prossima sessione del salone è in programma a Berlino il 24 e 25 novembre. Prima di allora, gli specialisti del denim potranno presentare le loro soluzioni a Parigi. “Stiamo allestendo uno spazio per accogliere gli espositori di Denim a Première Vision, dal 15 al 17 settembre presso il centro espositivo di Villepinte. Ma torneremo a Milano l’anno prossimo, il 26 e 27 maggio 2021. Non vogliamo bloccarci su un’occasione persa, perché c'è una domanda molto forte da parte delle imprese nell’area e vogliamo esservi presenti”, spiega Gilles Lasbordes, direttore generale dell'organizzatore della fiera. Per quanto riguarda gli espositori di Blossom, essi sono generalmente presenti su Première Vision e potranno esporre le loro proposte di pre-collezioni contemporaneamente alle proprie collezioni principali.
 
Sempre in Francia, il salone Vivatech, il grande appuntamento parigino dell’innovazione inizialmente previsto dall’11 al 13 giugno prossimi (124.000 visitatori, 13.000 start up presenti da 125 Paesi nell’edizione di giugno 2019), annuncia che rinuncia a svolgersi nel 2020. Dopo aver studiato diverse alternative, l'organizzatore ha deciso di incontrare i professionisti del settore nella primavera del 2021.

Il salone di moda bambino Playtime di Parigi, organizzato da Picaflor, dopo aver dovuto rinunciare al suo evento di Shanghai, sospende il proprio appuntamento nella Ville Lumière. Al momento sta riflettendo ad uno spostamento dal 5 al 7 settembre e punta sulla sua piattaforma Web.

Abitualmente, il Playtime ospita tra i 400 e i 500 marchi nella propria edizione parigina - Playtime


Anche un’altra importante società parigina organizzatrice di fiere, Eurovet, ha visto l’attività stravolta dalla pandemia. In rapida successione ha dovuto annullare prima Sport Achat a Lione (addirittura un giorno prima dell’apertura ad inizio marzo, quando entrarono in vigore in tutta fretta le misure che proibivano qualsiasi evento che radunasse più di 1.000 persone, ndr.) e poi Unique e Swim Culture. Quest’ultimo salone doveva debuttare a fine giugno a Parigi, ma attualmente si trova in assoluto stand by. Lo scenario di ripresa previsto al momento da Eurovet si basa su un format inedito Riviera-Interfilière in settembre, visto che il primo (dedicato ai prodotti finiti di lingerie e costumi da bagno) sarebbe il giusto completamento del secondo (che guarda alla base della filiera), e che Riviera in passato già si teneva a settembre.
 
In Cina, le principali fiere del tessile e dell'abbigliamento Intertextile, Yarn Expo e Chic Shanghai, originariamente programmate in marzo a Shanghai, speravano di poter trovare nuove date nello stesso sito. Ma la ripresa più lenta del previsto in Cina le ha spinte a ripiegare sui loro saloni satellite di Shenzhen, in programma dal 15 al 17 luglio. La fiera Intertextile Shenzhen ha registrato la presenza di 1.065 espositori a luglio 2019 e intendeva raggiungerne 2.000 quest'anno grazie a un nuovo sito: lo Shenzhen World Exhibition and Convention Center, il “più grande spazio espositivo nel mondo”, situato vicino all'aeroporto internazionale di Shenzhen Bao'an e alla città di Dalang, culla dell'industria della moda locale. Agli espositori di Intertextile Shanghai e Yarn Expo Shanghai verrà offerta la possibilità di partecipare all'edizione di Shenzhen. Resta da vedere quante delle 4.400 aziende espositrici previste a marzo preferiranno affidarsi all'edizione di Shanghai ancora prevista per fine settembre.
 
Intanto, in attesa di questa esperienza a Shenzhen a luglio, lo Chic ha tenuto dal 22 al 24 aprile scorsi la prima edizione della sua fiera virtuale Chic Online. Una sessione inaugurale che ha generato 157.403 visite per visionare le collezioni di 1.350 aziende, utilizzando le soluzioni Tencent Meeting e DingTalk. È stata un'edizione online unica, legata all'attuale crisi. Ma il successo riscontrato e la crescente tendenza all’utilizzo di marketplace BtoB nel settore del tessile-abbigliamento, potrebbero cambiare questa realtà.

Il nuovissimo centro fieristico di Shenzhen - DR


In Germania, dove il governo tedesco ha deciso di revocare l’autorizzazione organizzativa a tutti gli eventi principali in cartellone fino al 31 agosto, il gruppo Premium ha comunicato l’annullamento dei propri appuntamenti estivi. Dunque, i saloni Premium e Seek e il ciclo di conferenze Fashiontech non si svolgeranno. All'inizio di aprile, il gruppo Premium aveva già posticipato la sua edizione estiva a fine luglio. La collaborazione avviata lo scorso anno con Joor (una piattaforma digitale di vendite all'ingrosso) potrebbe consentire ai buyer di visualizzare e ordinare le collezioni a distanza: secondo gli organizzatori di queste fiere, sono già previsti webinar dedicati su tale argomento.
 
Nel mondo dei saloni di gioielleria, dopo la cancellazione dell’elvetico Baselworld, il JCK Las Vegas (originariamente previsto dal 2 al 5 giugno) ha deciso per il momento di rinviare l’edizione 2020, così come la fiera Luxury, anch’essa organizzata da Reed Jewelry GroupLe nuove date dei due appuntamenti non sono ancora state indicate. Stoppato anche il congresso annuale dell’American Gem Society. Sorte peggiore per il salone Couture 2020 di Las Vegas, grande evento mondiale per l’universo della gioielleria, in programma dal 1 al 5 giugno all’hotel Wynn Las Vegas, che è stato cancellato e rinviato all’edizione del prossimo anno, dal 3 al 7 giugno 2021, sempre al Wynn. Infine, negli States, anche Antique Jewelry & Watch Show e GemFair Las Vegas, organizzati dalla American Gem Trade Association, tutti programmati nella prima settimana di giugno, sono stati annullati a causa del propagarsi dell’epidemia di Covid-19. Provvedimenti che non potevano non essere presi, visto che la gran parte delle aziende del comparto hanno chiuso l’attività in attesa che cessi la pandemia.
 
Venendo all’Italia, mentre il salone milanese Packaging Première, dedicato soprattutto al packaging per il settore del lusso, si è spostato da maggio al 15-17 settembre prossimi al Padiglione 4 di Fieramilanocity, la fiera Maredamare di Firenze, legata a tutto quanto fa beachwear, ha annunciato con un comunicato di poche righe sul proprio sito di aver anch’essa deciso per il rinvio ad inizio settembre. “A causa del protrarsi dell'emergenza Covid-19 ed in considerazione delle ripercussioni sul nostro settore, Maredamare sarà spostata a settembre. Sono in corso trattative volte a definire le nuove date e il nuovo format della fiera del beachwear in Italia”, indica la società organizzatrice Underbeach.

Con Anaïs Lerévérend e Rüdiger Oberschur

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.