×
1 121
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
19 giu 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Pitti Uomo 102: quasi un ritorno ai vecchi fasti con 16.000 visitatori

Pubblicato il
19 giu 2022

Pitti Uomo 102 si è concluso all'insegna di un grande entusiasmo per aver ritrovato quelle dinamiche e quel dinamismo che da sempre lo caratterizzano. Un lieto fine dopo tutte le difficoltà causate dalla pandemia e dei risultati premianti per gli organizzatori che, anche negli anni del Covid, hanno resistito a testa alta affrontando anche scelte molto difficili che alla fine si sono però rilevate premianti (come quella di mantenere in presenza l'edizione di gennaio). La manifestazione leader mondiale del menswear ha, infatti, chiuso superando i 16.000 visitatori totali: oltre 10.600 i buyer di cui 4.200 da una settantina di paesi esteri, il 40% circa del totale.


"Lo scorso giugno avevamo appena riaperto, con 300 coraggiosi espositori (548 in gennaio, ndr.)", ricorda l'AD di Pitti Immagine, Raffaello Napoleone "mentre questa volta in Fortezza abbiamo avuto settecento collezioni, i compratori italiani sono aumentati del 135% e quelli stranieri del 360%. E non è soltanto una questione di numeri: la qualità è stata alta, ci sono stati i migliori, motivati e intenzionati a far tornare i clienti nei loro negozi e department store".

I 15 mercati esteri più presenti sono stati Germania, Olanda, Gran Bretagna, Spagna, Turchia, Francia, Stati Uniti, Svizzera, Belgio, Austria, Polonia, Corea del Sud, Danimarca, Giappone, Grecia. 

Pitti Uomo 102


“Non posso citarli tutti – continua Napoleone - ma è di grande importanza per esempio che ci siano stati quasi 200 compratori americani, che siano tornati giapponesi (73 buyer) e coreani (80) nonostante le cautele e le restrizioni che ancora esistono nei loro Paesi, persino qualcuno da Hong Kong. E poi il gruppo degli scandinavi (Norvegia, Svezia, Danimarca), dei Balcani e dell’est europeo (Serbia, Croazia, Slovenia, Bosnia, Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria), del Golfo (EA, Qatar). Sono arrivati anche da Canada e Messico, persino dall’Australia", continua giustamente orgoglioso l'AD di Pitti.

Pitti Uomo 102 - ph STYLEDUMONDE


La Fortezza e la città si son rianimate dei tanti eventi di richiamo di successo a cui si era abituati, protagonisti tra gli altri Ann Demeulemeester, Grace Wales Bonner, Sapio, Soulland, le partecipazioni internazionali di Ukrainian Fashion Now! e Scandinavian Manifesto, il progetto speciale S|Style sustainable style... "Un ritorno a quel crogiolo di voci, volti, colori e rapporti umani che ci è mancato per due anni, anche come fonte di ispirazione. Sono contento anzitutto per i nostri espositori, che hanno continuato a credere nel salone e a investire in ricerca e stile e che adesso vedono ricompensato quell’impegno con la possibilità di ristabilire un’ampia serie di relazioni con il mercato italiano e internazionale di qualità. E sono contento per noi di Pitti, per tutta la squadra. Per la città. Avevamo davvero bisogno di questa energia”, conclude Raffaello Napoleone.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.