×
1 662
Fashion Jobs
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager Arredo Design
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Business Intelligence Analyst - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Moulds & Soles Buyer
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Event Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ELISABETTA FRANCHI
Retail Dos/Fch Supervisor Estero
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
WYCON S.P.A
Commerciale Estero Wycon Con Lingua Francese - Sede
Tempo Indeterminato · NOLA
CONFIDENTIAL
Senior Buyer - Menswear
Tempo Indeterminato · MILANO
S.A. STUDIO SANTAGOSTINO SRL
Responsabile di Produzione Moda d'Alta Gamma
Tempo Indeterminato · PESCARA
PATRIZIA PEPE
E-Commerce Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Retail Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Controllo Qualità-Accessori e Minuterie
Tempo Indeterminato · VIGONZA
SLAM JAM SRL
Back Office Specialist
Tempo Indeterminato · FERRARA
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Customer Experience Manager_premium Brand Lingerie _ Orio al Serio
Tempo Indeterminato · ORIO AL SERIO
WYCON S.P.A
Area Manager Wycon - Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
MIRA GROUP SRL
Responsabile Prodotto
Tempo Indeterminato · POGGIOMARINO
CONFIDENZIALE
Responsabile Amministrativo/Contabile
Tempo Indeterminato · FIRENZE
DIAMONDS 4U SRL
Jewelry Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LYLIANE
Purchasing Manager
Tempo Indeterminato · VIGONZA
CONFIDENZIALE
Commerciale Junior Nord Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
12 gen 2022
Tempo di lettura
5 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Pitti Uomo 101 si è aperto con la grinta di Baldinini, AlphaTauri e Caruso

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
12 gen 2022

Potranno anche far entrare giocatori di tennis non vaccinati in Australia, ma qui al Pitti Uomo 101 di Firenze non si sgarra: i green pass sono obbligatori, ad ogni partecipante viene controllata la temperatura e tutti indossano mascherine FFP2.

Nessuno prende in giro nessuno al Pitti Uomo 101. I toscani, gente seria, hanno imposto rigide misure sanitarie in questa edizione del gigantesco salone del menswear, che è la fiera della moda meglio organizzata al mondo. Tutti gli espositori, buyer, giornalisti e organizzatori stanno rispettando le regole di questo Pitti, dove diversi furgoni dei Carabinieri stazionano parcheggiati appena fuori le mura, all'ingresso della fiera.
 
Nonostante questa pandemia infinita, all'interno della Fortezza da Basso, centro nevralgico del Pitti, si sono collocati circa 540 marchi. E la monumentale fortezza medievale è parsa alquanto impegnata martedì, giorno di apertura della tre giorni fieristica.
 
I marchi del settore dell’abbigliamento maschile sono certamente stati colpiti dai lockdown e hanno dovuto imparare a temprarsi per superare tempi molto complicati, ma a giudicare dagli stand molti di essi sono stati notevolmente impegnati nei loro atelier.
 
La possiamo definire un’edizione di Pitti vissuta con grinta, con quello spirito combattivo che si tira fuori quando il gioco si fa duro, lo spirito di corpo che si mostra nei momenti difficili.
 
Come Baldinini, il calzaturiere romagnolo che ha svelato una brillante collezione disegnata da Arthur Arbesser, l'eccentrico e sempre cool stilista di origine austriaca, sebbene residente a Milano.

Arthur Arbesser X Baldinini, collezione Autunno-Inverno 2022/23 - Baldinini


“È la nostra iniezione di DNA cool forestiero in azienda”, ha dichiarato entusiasta Christian Prazzoli, amministratore delegato di Baldinini, marchio con sede a San Mauro Pascoli (FC).
 
In un coraggioso one-shot, Baldinini ha invitato Arbesser a reimmaginare l'intera collezione e lui ha risposto con idee imperdibili. Noto per il suo uso di segni e disegni gestuali nei propri stampati, Arthur ha usato stampe a inchiostro disegnate a mano in una fantastica serie di stivali Chelsea in cavallino, sgargianti brothel creepers, robuste sneaker per uomini e donne e persino dei fantastici giubbotti leggeri imbottiti di piuma.

In un'altra serie Arbesser ha giocato con motivi geometrici di sorbetti naïf per sneaker nodose e grossi stivali. 
 
“È stato divertente lavorare con un marchio così storico che ti dà davvero carta bianca. E inventare con un'azienda che insiste nel realizzare prodotti di alta qualità”, ha affermato Arbesser a proposito dell'etichetta romagnola fondata 111 anni fa.
 
L'anno scorso, Baldinini ha ottenuto un fatturato di 50 milioni di euro, ma per il 2022 spera di tornare ai suoi dati del 2019, che significherebbero un giro d’affari di 65 milioni.
 
Il marchio ha 120 negozi, di cui 35 di proprietà diretta, sparsi tra Italia e Russia. E prevede di aprire altri 10 store monomarca diretti quest'anno. Baldinini ottiene le proprie vendite al 55% con i prodotti da donna e al 45% da uomo, e il 95% della sua produzione è interamente Made in Italy, circa un quarto della quale viene realizzata negli stabilimenti Baldinini.
 
Il marchio è ancora al 40% di proprietà del fondatore Jimmy Baldinini, sebbene la maggioranza sia detenuta da fondi di private equity.
 
Prazzoli promette che il passo successivo sarà avere “un ragazzo americano” a disegnare la prossima collezione dell’azienda. “Dovrà tornare la prossima stagione per scoprire chi è!”.
 
Un altro marchio di superlusso che non si siede sugli allori è Caruso, che ha presentato una collezione ispirata al leggendario trombettista jazz Miles Davis. 

Due look dalla collezione di Caruso per l'Autunno-Inverno 2022/23 - Caruso


“Miles è stato artistico e innovativo, oltre che naturalmente elegante, il che riassume il DNA di Caruso”, ha spiegato Marco Angeloni, amministratore delegato del marchio d’alta classe.
 
Proprio come Miles ha reinventato la sua forma musicale dal jazz da camera al jazz rock, Caruso reinventa l'architettura sartoriale, utilizzando crine di cavallo mongolo e lana di cammelli mongoli maschi per creare strati interni più delicati che “memorizzano” la forma del loro proprietario, ma rimangono straordinariamente leggeri.
 
Caruso ha anche creato meravigliose giacche doppiopetto moderniste realizzate in nylon giapponese light, ma comunque molto resistente. Sebbene la sua idea più coraggiosa sia stata una serie di eccellenti giacche da tempo libero in colori giallo e viola polverosi, fatte di Tencel proveniente da alberi di eucalipto.
 
“Si è trattato di ‘rifugiarsi’ nell'industria del legname per dare nuova linfa alla moda”, ha spiegato Angeloni, indicando le sottili rifiniture di ogni giacca, come boutonniere fatte a mano rifinite con filo di seta.
 
E se mai il fantasma del grande Miles decidesse di ritornare, c'erano un paio di trionfanti giacche di seta in meravogliosi jacquard degni del Giardino dell'Eden. Abbozzi di eleganza alla spagnola per eccellenza.
 
Pitti continua anche ad attirare nuovi marchi, come AlphaTauri, l'ultima propaggine del brand più famoso d'Austria, Red Bull.
 
Fondata nel 2016, AlphaTauri si sta davvero dimostrando una fucina di idee originali, come la nuova tecnologia davvero intrigante che ha realizzato per la sua collezione “Heatable Capsule”, in cui un'app ti consente di impostare la temperatura della tua giacca sul telefono cellulare. Un po’ inquietante, ma verissimo.

Due outfit dalla collezione AlphaTauri - AlphaTauri


“Siamo uno spin-off al 100% di Red Bull. Nessuno sul mercato ha bisogno di un altro marchio di moda. Quindi, il nostro concetto è essere un'azienda innovativa e disruptive. È sempre stato un sogno del nostro proprietario (Dietrich Mateschitz) possedere un marchio di moda”, ha spiegato Ahmet Mercan, CEO del marchio con sede a Salisburgo.
 
La prova: maglieria 3D; parka che incorporano materiali per sedili d'auto; membrane di cotone; tessuti resistenti all'acqua.
 
Esteticamente, l'aspetto è “acustico futuristico”, ha affermato Mercan. Detto questo, gli abiti sono un tantino seriosi, dotati della praticità per cui è nota l'Austria, ma mancano del raffinato brio della capitale del Paese.
 
Tuttavia, il suo imponente stand, situato nella piazza principale della Fortezza, era ricco di stile e originalità. L’ambiente si è rivelato essere un container espandibile per camion che è cresciuto fino a diventare un pop-up di 60 metri quadrati, ricordando l'iconica Farnsworth House di Mies Van der Rohe.
 
“Se vuole paragonarci a Mies, ne saremmo sicuramente contentissimi!”, ha esclamato un raggiante Mercan.
 
AlphaTauri ora vanta tre negozi monomarca in Austria, aprirà una boutique questa primavera a Londra, vende tramite il proprio sito di e-commerce in 90 nazioni ed è in trattative con MatchesFashion e Farfetch.

La collaborazione di Luisa via Roma con Cassina per la Terrazza Cassina - Carlotta Gargini


Con tanti show cancellati a causa di Omicron, c'erano pochi eventi mondani a Firenze, ma almeno la boutique più famosa della città - Luisa via Roma - ha svelato una nuova partnership con Cassina, una miscela di abilità artigianale e freschezza tecnologica.
 
Un po' come si dimostra essere lo stesso Pitti Uomo 101.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.