×
1 544
Fashion Jobs
RETAIL SEARCH SRL
Head of Supply Chain - Demand Planning Emea
Tempo Indeterminato · FIRENZE
JIMMY CHOO
Stock Controller Incluse Categorie Protette l. 68/99
Tempo Indeterminato · SERRAVALLE SCRIVIA
LUCA FALONI SRL
Full Time - Responsabile Magazzino e Coordinatore Ordini Online
Tempo Indeterminato · BERGAMO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Marketing And Communication Manager - English And French
Tempo Indeterminato ·
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Analista di Processi Finance & Controlling
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Knitwear Senior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale Illuminazione - Design
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Head of Operations
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Addetto/a Lavorazioni Intermedie
Tempo Indeterminato ·
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Coordinatore di Magazzino - Department Store
Tempo Indeterminato · PALERMO
PARIS TEXAS
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MONZA
VICE VERSA SRL
Wholesale Area Manager For Local And Int. Markets
Tempo Indeterminato · MILANO
MANPOWER SRL
Business Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Credit Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Digital Acqusition Media Specialist Appartenente Alle Categorie Protette Legge 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Wholesale Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Media Strategist, Native Content & Affiliates
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Responsabile Sviluppo Franchising - Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Talent Acquisition Partner
Tempo Indeterminato ·
Pubblicità
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
26 apr 2021
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Pitti Immagine Uomo registra un significativo aumento dei buyer, mentre gli organizzatori pensano a una fiera fisica a luglio

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
26 apr 2021

Pitti Immagine Uomo, la seconda edizione totalmente digitale del celebre salone dedicato al menswear, ha comunicato un sostanziale aumento del traffico di acquirenti online, rivelando anche che gli organizzatori stanno valutando la possibilità di realizzare un’edizione fisica a luglio.


Image: Pitti Immagine Uomo - Pitti Immagine Uomo


Secondo i dati diffusi dal salone fiorentino, il numero di buyer di abbigliamento maschile che hanno visitato la sezione menswear della piattaforma Pitti Connect è salito del 75%, arrivando a 8.000. Considerando Pitti Bimbo, Filati e Uomo insieme, il numero totale di acquirenti ha raggiunto i 15.000, ha precisato Raffaello Napoleone, AD di Pitti.
 
Gli organizzatori avevano deciso che anche la prossima edizione di Pitti Uomo, il suo centesimo anniversario, si sarebbe svolta esclusivamente online su Pitti Connect, dal 15 al 17 giugno. Tuttavia, giovedì scorso il Governo italiano ha annunciato la possibilità di organizzare fiere in presenza nelle regioni in zona gialla, tra cui la Toscana.

“Quindi, forse potremo organizzare un Pitti fisico nella prima settimana di luglio, se resteremo in zona gialla e non passeremo in quella arancione. Ne stiamo parlando con espositori e buyer e dovremmo prendere una decisione questa settimana. Naturalmente, vorremo evitare la sovrapposizione con altri appuntamenti di moda internazionali", ha dichiarato Napoleone a FashionNewtork.com.
 
Molto probabilmente, se venisse dato il via libera, il prossimo Pitti Uomo andrebbe in scena all'inizio di luglio. Attualmente, infatti, la prossima edizione della settimana della moda maschile di Milano è in programma dal 18 al 21 giugno, seguita da quella di Parigi dal 21 al 26 giugno.
 
Napoleone ha aggiunto che grazie a un “budget conservativo” Pitti vorrebbe attirare circa 400 espositori all’edizione di luglio, ovvero un terzo delle edizioni abituali. “Circa 400 sarebbe molto buono. Non dimentichiamo che molti marchi sono in difficoltà e hanno avuto due stagioni molto negative. Prenderemo una decisione questa settimana”
 
Nonostante le fiere fisiche siano state cancellate da oltre un anno, Pitti ha raggiunto cifre di tutto rispetto sulla sua piattaforma Pitti Connect, dove il traffico è cresciuto notevolmente, aumentando sia in termini di pagine viste che di visite nel periodo dal 12 gennaio al 5 aprile. I buyer che hanno partecipato all’edizione sono stati 4.700 dall’Italia e 3.300 dall’estero.
 
In totale Pitti ha organizzato 152 eventi sulla piattaforma, 89 per l’Uomo, tra cui 34 “Exhibitors Spotlights”, focalizzati sui grandi marchi; 15 “Buyers Selects”, dove dieci importanti rivenditori hanno spiegato le loro scelte principali; e 7 “Style Notes”, itinerari a tema nelle nuove collezioni. Pitti ha anche realizzato media partnership con player chiave come GQ Italia, Corriere della Sera, MFF e Monocle.
 
Nel complesso, oltre 200 marchi di moda maschile hanno partecipato a Pitti Immagine Uomo online. Compresi i giornalisti, circa 10.200 professionisti si sono registrati sul sito, per 766.000 pagine viste. In media, ogni visitatore ha guardato 5,9 pagine in una visita di due minuti.
 
Pitti, storicamente strumento fondamentale per giornali e testate online alla ricerca delle principali tendenze, ha precisato che 720 professionisti dei media sono entrati in Pitti Connect, in rappresentanza di 534 diversi media.
 
Pitti ha imposto un accesso relativamente ristretto alla sua piattaforma digitale, riservandola ai professionisti al fine di ridurre le possibilità di qualsiasi copia di idee creative.
 

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.