×
1 269
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Junior Credit Specialist e Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
EASTPAK
Sales Representative (Eastpak - Jansport)
Tempo Indeterminato · MILANO
LA RINASCENTE SPA
Business Controller di Store
Tempo Indeterminato · MILANO
CARLA G.
Responsabile Pianificazione Della Produzione
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LA RINASCENTE SPA
Allievo/a Business Controller di Punto Vendita
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Addetto/a Tesoreria - Settore Fashion - Ozzano
Tempo Indeterminato · OZZANO DELL'EMILIA
IN STYLE GROUP
Wholesale Brand Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
DOLCE&GABBANA SRL
Logistic Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
Event Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
FOURCORNERS
Sales Manager Rtw Man
Tempo Indeterminato · MILANO
ELISABETTA FRANCHI
Product Manager Borse e Accessori
Tempo Indeterminato · QUARTO INFERIORE
HERMES ITALIE S.P.A.
in Store Trainer - Boutique Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Internal Audit Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Export Manager Abbigliamento Uomo/Donna
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Tecnico/a Industrializzazione Calzature
Tempo Indeterminato ·
CONFIDENZIALE
Retail Area Manager Lombardia e Piemonte
Tempo Indeterminato · MILANO
MANTERO SETA
Industrializzatore
Tempo Indeterminato · GRANDATE
SWAROVSKI
District Manager - Central Italy
Tempo Indeterminato · ROMA
MIROGLIO FASHION SRL
Buyer
Tempo Indeterminato · ALBA
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
ALEXANDER MCQUEEN ITALIA
Alexander Mcqueen Stock Controller
Tempo Indeterminato · REGGELLO
Pubblicato il
24 gen 2023
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Pitti Filati 92 al via con 105 espositori, comparto in salita del 27,8% nel 2022

Pubblicato il
24 gen 2023

Torna alla Fortezza da Basso di Firenze dal 25 al 27 gennaio Pitti Filati, la manifestazione dedicata alle collezione per la PE 2024 delle principali filature italiane e internazionali. Saranno 105 le aziende che presenteranno le loro novità, di cui 13 provenienti dall'estero (Giappone, UK, Cina, Germania, Romania, Perù, Turchia). Numeri che tornano ad avvicinarsi ai livelli pre pandemia.
 

Pitti Filati 92 si svolge a Firenze dal 25 al 27 gennaio


“In un momento ancora caratterizzato da incertezze e grande desiderio di ripresa due sembrano sempre essere le forze contrastanti e polari che regolano le dinamiche della prossima stagione: cauzione e ottimismo, rosso e verde, stop and go. Pitti Immagine desidera fare a modo suo: divertendosi e divertendo, dando indicazioni chiare ma aperte all’interpretazione, innescando un gioco leggero ma incisivo, grafico, dove l’arrivo è semplicemente il prossimo punto di partenza”, spiega il comunicato stampa diramato dagli organizzatori. “In questo contesto, e nel contesto delle attività della prossima stagione che vede i saloni di Pitti Immagine sviluppare il tema dell’orientamento e della direzione, Alphabet, il nuovo tema dello Spazio Ricerca - curato come ogni edizione da Angelo Figus e Nicola Miller - ne interpreta un aspetto specifico: quello sul foglio. La scrittura è il modo in cui ci orientiamo nello spazio; il foglio, lo spazio virtuale e reale della nostra progettualità ma anche del nostro sviluppo, crescita, apprendimento, comprensione, scambio, comunicazione”.
 
Tra i progetti speciali della manifestazione, D-house laboratorio urbano presenta all’interno della sezione Fashion at Work, in collaborazione con The Woolmark Company e Suedwolle, il progetto “Knitting the future: exploring new areas”, volto a indagare l’applicazione della lana e della maglieria nei diversi settori attraverso manufatti realizzati con il filato innovativo Icevit (composto da lana merino e dal filato in poliammide Grilon di Expotex) tramite l’utilizzo delle tecnologie di D-house. I manufatti saranno realizzati dai due designer Vittorio Brachizio, fondatore dell’omonimo brand di maglieria made in Italy, e da Giulia Ber Tacchini, fondatrice di Maissa, brand che si fonda sull’alta qualità artigianale italiana combinata alla tecnologia della stampa 3D.

The Woolmark Company sarà anche protagonista, insieme a Luna Rossa Prada Pirelli, di uno spazio al Piano Terra del Padiglione Centrale, dove saranno presentate le innovative uniformi tecniche da training che il team indosserà durante gli allenamenti di preparazione alla 37esima America's Cup.

Il Piano Inferiore del Padiglione Centrale ospiterà la quarta edizione del progetto CustomEasy, sotto la guida creativa di Maurizio Brocchetto e con l’allestimento di Alessandro Moradei, dove le aziende avranno l'occasione di presentare il proprio lavoro di customizzazione applicata al mondo della maglieria luxury.
 
Torna a Pitti Filati anche il contest dedicato ai nuovi talenti della maglieria internazionale (giovani designer o student dai 22 ai 35 anni) promosso da Feel the Yarn, giunto alla sua 14esima edizione. Il tema per questa stagione sarà “Feel the People” e il vincitore si aggiudicherà la possibilità di realizzare una capsule collection per l’AI 2024-25 con la collaborazione delle filature di Feel the Yarn e con la consulenza e distribuzione curate da Camera Showroom di Milano (CSM).
 
Per quanto riguarda l’andamento del settore nel 2022, i dati preliminari del Centro Studi di Confindustria Moda per SMI evidenziano per i filati lanieri (che rappresentano oltre l’81% del giro d’affari totale), linieri e cotonieri un incremento di fatturato complessivo del 27,8%, a 3,32 miliardi di euro. Il valore della produzione è stimato in crescita del +28,2% e l’export del +22,5%.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.