Pitti Immagine si aggiudica la Stazione Leopolda

Manca ancora l'ultimo tassello ma il passaggio della Stazione Leopolda sotto il tetto di Pitti Immagine sembra ormai cosa fatta. La società, controllata all'85% da CFMI, ha vinto il bando emesso lo scorso giugno dalle Ferrovie dello Stato (e conclusosi qualche settimana fa) per la cessione dell’immobile con un’offerta di poco superiore alla base d’asta di 7,2 milioni di euro.

La Stazione Leopolda

Ma la location fiorentina fa gola anche agli enti locali - Comune di Firenze, Città Metropolitana e Ministero dei Beni Culturali - a cui rimane ormai poco tempo per esercitare il diritto di opzione, in scadenza il prossimo 24 dicembre.
 
“Siamo in attesa di vedere se sarà esercitato il diritto d'opzione”, ha commentato l'AD di Pitti Immagine, Raffaello Napoleone, in occasione della conferenza stampa di presentazione dei saloni di moda di gennaio 2019.
 
In principio stazione ferroviaria, la prima di cui si dotò la città di Firenze nel 1848, si sviluppa su 6.000 mq. e si articola in due aree principali: la Stazione Leopolda, di cui Gae Aulenti ha ristrutturato il piazzale esterno di 1.100 mq nel 1996, e l’Alcatraz, ex magazzino di 2 piani e 1.500 mq. complessivi.
 
Pitti Immagine, a cui fa capo Stazione Leopolda S.r.l., ne gestisce gli spazi in affitto da anni, usandola per propri eventi (come location delle rassegne Pitti Filati e Pitti Fragranze) o per manifestazioni terze.
 
In occasione della prossima edizione di Pitti Uomo, il salone di moda maschile di Pitti Immagine che si terrà in Fortezza da Basso dall’8 all’11 gennaio prossimi, il designer romano Aldo Maria Camillo farà esordire la sua label con un fashion show organizzato proprio negli spazi della Leopolda.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AltroLusso - AltroSaloni / fiereBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER