Pitti Immagine rafforza la divisione Tutorship e la affida a Luca Rizzi

Lanciato nel gennaio 2016, Pitti Tutorship evolve. Dopo la partenza del suo Direttore, Riccardo Vannetti, passato lo scorso luglio da Salvatore Ferragamo per assumere il ruolo di Direttore Marketing, Pitti Immagine ha annunciato il 12 novembre il suo successore nella persona di Luca Rizzi, sottolineando al contempo la volontà di far evolvere questo programma di supporto e affiancamento ai giovani designer.

Luca Rizzi, il nuovo Direttore di Pitti Tutorship - ph Dominique Muret

Originario di Trento, il 34enne Rizzi, laureato in Economia e Gestione, con un Master in management alla European School of Economics di Milano, ha iniziato la sua carriera nel commerciale presso lo showroom Tomorrow (che all’epoca si chiamava Futurenet Group). Dopo un anno preso la label di pantaloni Metradamo, è approdato nel 2011 nella società di consulenza Lagente, specializzata nel supportare i brand di moda e i giovani designer, prima di creare nel 2014 la propria agenzia di consulenza in business e strategia, Creative and More, che ora sospenderà l’attività.
 
Oggi Pitti Tutorship affianca una trentina di designer, tra debuttanti e direttori artistici più affermati, metà italiani e metà internazionali. Tre persone sono dedicate a questa divisione, che si appoggia anche sugli altri servizi di Pitti immagine. Inoltre, a partire da quest’anno la struttura potrà contare su un comitato di consiglieri esterni, nel quale sono stati coinvolti per il momento Linda Coppa, co-fondatrice del Flanders Fashion Institute
di Anversa, che dal 2016 dirige anche la piattaforma Strategia e Visione di Polimoda, e l’ex CEO di Onward Luxury Group, Franco Penè.
 
L’idea è di estendere il supporto di Pitti Tutorship anche ad aziende di piccole e medie dimensioni, offrendo loro servizi di consulenza su progetti speciali o su alcuni asset strategici come il commerciale. “Intendiamo rafforzare questa divisione e la strategia portata avanti finora in quest’ambito”, ha sottolineato il patron dei saloni fiorentini, Raffaello Napoleone.
 
Ad esempio, Pitti Immagine ha annunciato il suo supporto al marchio Ice Surface Temperature nell’ambito della sua selezione presso l’International Fashion Showcase (IFS) in occasione della Fashion Week di Londra, che si svolgerà dall’11 al 25 febbraio prossimi. L’innovativo brand urbanwear è guidato da Kristian Guerra e da sua sorella Laura, che, notata nel 2011 al concorso di Trieste ITS, è entrata a far parte della scuderia Pitti Tutorship.
 
Pitti Uomo, però, ha deciso di limitare altri tipi di iniziative dedicate ai giovani designer. Lo scorso giugno ha infatti cessato di organizzare il concorso di moda per giovani talenti “Who is On Next? Homme”. “In Italia ci sono già troppi premi per gli stilisti, preferiamo restare fuori da questo tipo di concorsi”, ha concluso Napoleone.

Versione italiana di Laura Galbiati

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AltroLusso - Prêt à porter Lusso - AltroSaloni / fiereCreazioneNomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER