Pitti Bimbo: la moda junior accelera e cresce del 3,6% nel 2017

Si prepara ad aprire i battenti in un clima di ottimismo, grazie ai risultati positivi registrati dal settore, l’87esima edizione di Pitti Bimbo, la kermesse fiorentina dedicata alla moda junior che dal 21 al 23 giugno riunirà alla Fortezza da Basso, su una superficie di 47.000 metri quadrati, 572 brand, di cui 351 provenienti dall’estero, e oltre 5.300 buyer da tutto il mondo, su un totale di circa 10.000 visitatori.

"Sorride" il childrenswear italiano, che chiude il 2017 a +3,6%

Alla vigilia della manifestazione, infatti, Pitti Immagine ha rilasciato i dati elaborati dal Centro Studi di Confindustria Moda per SMI e relativi all’andamento del childrenswear italiano nel 2017. Il comparto ha chiuso lo scorso esercizio fiscale a quota 2,8 miliardi di euro, con un incremento del 3,6%, la crescita più alta registrata negli ultimi 5 anni.
 
Le esportazioni hanno messo a segno un +5,9%, attestandosi a 1,1 miliardi di euro (38,5% del totale), mentre i consumi interni sono rimasti sostanzialmente stabili (-0,2% il sell-out). Le importazioni hanno registrato un +0,6%; la bilancia commerciale del settore, ancora in deficit, recupera però 51 milioni di euro, arrivando a -685 milioni.
 
L’analisi fornisce le performance a livello geografico solo per quanto riguarda l’abbigliamento per neonati, segmento nel quale la Spagna si conferma primo mercato di sbocco, nonostante una flessione del -15,8%. In negativo anche Germania (-19,5%) e Francia (-9,1%), mentre sperimentano dinamiche positive il Regno Unito (+6,1%) e la Russia (+2,9%). Crescono anche Emirati Arabi e Arabia Saudita (+5,5%). Sul fronte importazioni, calano Cina (-10%) e Bangladesh (-3,5%) ma migliorano India (+23%), Francia (+1,6%) e Spagna (+3,3%).           
 
Infine, per quanto riguarda i canali distributivi, le catene, pur in flessione dell’1,5%, si confermano al primo posto, con un’incidenza del 50,7% sul fatturato totale; bene la GDO (29,3% del totale), che cresce del 2,4%, e soprattutto le vendite online (+19,6%). Decrementi contenuti per il dettaglio indipendente (-1,1%) e gli outlet (-0,1%), mentre crollano del -14% gli ambulanti.
 
Tra i principali eventi previsti per l’87esima edizione di Pitti Bimbo da ricordare il party organizzato giovedì 21 in Fortezza da DSquared2, presente per la prima volta alla manifestazione, per festeggiare i primi 5 anni della sua linea kids e, sempre la stessa sera, la festa per i 50 anni di Monnalisa, presso i Giardini Torrigiani. Inoltre, Lorenzo Serafini lancia per Philosophy la sua prima linea di abbigliamento per bambini, prodotta e distribuita in licenza da Gimel e Dondup annuncia il ritorno in house della collezione kidswear, con un intervento del Presidente Matteo Marzotto venerdì 22 presso la P.O.P. Arena, il nuovo spazio di 500 metri quadrati in Fortezza da Basso.
 
Infine, One Ocean Foundation, piattaforma italiana per la salvaguardia dell’oceano creata dallo Yacht Club Costa Smeralda (YCCS), ha scelto Pitti Bimbo per presentare “Charta Smeralda”, il decalogo per il rispetto del mare, giovedì mattina presso l’Area Monumentale in Fortezza da Basso, alla presenza di Raffaello Napoleone (AD di Pitti Immagine), Riccardo Bonadeo (Vice President di One Ocean Foundation e Commodoro dello Yacht Club Costa Smeralda), e Mauro Pelaschier, storico velista e ambassador della Fondazione.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriModa - ScarpeModa - AltroIndustry
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER