PittaRosso sarebbe in vendita

PittaRosso sarebbe in vendita. È quanto rivela "Il Corriere della Sera". Il gruppo 21 Investimenti, che ha rilevato l’insegna dedicata alle calzature nel 2011, avrebbe già dato mandato alla banca d’affari Rothschild, in qualità di advisor, per trovare un potenziale acquirente. Contattato, il fondo capitanato da Alessandro Benetton si trincera dietro un “no comment”.
Alessandro Benetton e Andrea Cipolloni, AD di PittaRosso

Tra i potenziali acquirenti ci sarebbero soprattutto dei fondi d’investimento. Sempre secondo il "Corriere", Rothschild avrebbe contattato inoltre due attori del settore: la multinazionale svizzera della calzatura Bata e la catena di negozi di calzature tedesca Deichmann.

In tre anni, l’azienda veneta di Legnaro (Padova) specializzata nel commercio al dettaglio calzaturiero si è sviluppata a gran ritmo. Dopo aver cambiato nome, passando da Pittarello Rosso a PittaRosso, ha moltiplicato le aperture dei punti di vendita, saliti da 53 nel 2011 a 100 nel 2013, raddoppiando anche il numero dei dipendenti, passati da 620 a 1.200 nel medesimo periodo. L’insegna ha archiviato il 2013 con un fatturato di 200 milioni di euro (+90% rispetto al 2011).

Il fondo 21 Investimenti detiene il 76% con il coinvestimento di Quadrivio e Nordest Merchant, mentre il 24% è ancora nelle mani dei fratelli Pittarello, sottolinea il quotidiano, secondo cui “il gruppo padovano potrebbe spuntare una valutazione di 8-10 volte l’Ebitda previsto quest’anno, ormai prossimo alla soglia dei 30 milioni”.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - ScarpeLusso - ScarpeDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER