×
1 796
Fashion Jobs
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
is&t Finance Specialist
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
RANDSTAD ITALIA
Strategic Policy Manager Categoria Protetta ai Sensi Della lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Rtw Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
E-Commerce
Tempo Indeterminato · NOLA
JIMMY CHOO
Senior Costing And Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
Di
Adnkronos
Pubblicato il
25 lug 2013
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Pisapia: "Milano è e resterà sempre la capitale della moda italiana"

Di
Adnkronos
Pubblicato il
25 lug 2013

Un segnale importantissimo della volontà di difendere il ruolo di Milano come capitale della moda. Così il sindaco del capoluogo lombardo Giuliano Pisapia ha giudicato l'esito dell’incontro tenutosi il 24 luglio a Palazzo Marino con i vertici della Camera Nazionale della Moda.

Foto Adnkronos


"E’ la prima volta - ha detto - che il sindaco di Milano invita tutti gli stilisti alla Scala per l’inaugurazione della Settimana internazionale della Moda. E questo - ha sottolineato - per ribadire che Milano è e rimarrà la capitale della moda''.

L’incontro, al quale oltre al sindaco Pisapia e all'assessore alla Moda Cristina Tajani, hanno preso parte il presidente della Camera della Moda Mario Boselli, il vice presidente vicario Patrizio Bertelli, i vice presidenti Angela Missoni e Ermenegildo Zegna e i consiglieri Giovanna Gentile Ferravamo, Stefano Sassi, Lavinia Biagiotti Cigna, Carlo Capasa, Patrizio Di Marco, Jacopo Etro, Massimo Ferretti, Renzo Rosso e Carla Sozzani, conferma l'impegno di Palazzo Marino a favore del settore e dà avvio a un percorso comune. ‘’Io credo – ha affermato Pisapia - che quest’incontro sia stato fondamentale oltre che per la franchezza dei rapporti che si sono instaurati anche per valorizzare un lavoro che va avanti da anni e che oggi si è ulteriormente rafforzato. Il problema - ha sottolineato - è comprendere cosa altro poter fare insieme per rafforzare il sistema moda. Ma direi che su questo siamo a buon punto''.

‘’Ce le siamo dette tutte - ha detto Boselli -. Non ci siamo risparmiati, ma il tutto è avvenuto con molto rispetto”. Il presidente della Camera della Moda è fiducioso: ‘’Credo – ha detto – che ci siano tutti i presupposti per lavorare bene assieme”.

Il Comune intanto ha dato la disponibilità di tre luoghi simbolo come la Scala, il Castello Sforzesco e la Galleria Vittorio Emanuele, oltre ai locali di Palazzo Reale e Palazzo Morando, per gli eventi della Settimana della Moda che quest'anno si terrà dal 18 al 23 settembre. Ad ulteriore conferma della volontà di dare avvio ad una collaborazione che - ha sottolineato l'assessore Tajani - ''vedrà la sua piena attuazione già a partire da settembre" e si consoliderà in vista dell'Expo ''attraverso piani di comunicazione straordinari, capaci di rendere visibile la presenza della moda anche all'interno del Padiglione Italia''.

"Fondamentale – ha concluso la Tajani – è la volontà condivisa di fare sistema per sostenere a livello internazionale l'intero comparto moda e dell'alto di gamma italiano, visto che moda, gusto e design sono i tratti distintivi e più riconoscibili di Milano e del Paese".

Infine, a chi chiedeva eventuali sviluppi sulla polemica tra gli stilisti Dolce e Gabbana, che hanno lanciato una provocazione chiudendo per tre giorni le loro boutique del centro di Milano, ed il Comune, Boselli ha minimizzato: 'Il caso Dolce e Gabbana - ha detto - non era all'ordine del giorno e non credo sia un argomento che interessi piu' di tanto''.

Copyright © 2022 AdnKronos. All rights reserved.