×
1 258
Fashion Jobs
DOLCE & GABBANA
Sales Manager - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENCIAL
Cost Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Commerciale/Export
Tempo Indeterminato · ROMA
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
24 ago 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Piquadro; primo trimestre a -63,5%

Pubblicato il
24 ago 2020

Gli effetti del coronavirus si sono fatti sentire duramente sui risultati del gruppo Piquadro nel primo trimestre dell’esercizio fiscale in corso, concluso il 30 giugno. La società, a cui fanno capo l’omonimo brand e i marchi The Bridge e Lancel, ha infatti registrato nel periodo un fatturato consolidato pari a 12,2 milioni di Euro, in discesa del -63,5%. Su tale flessione ha pesato soprattutto la chiusura del 90% della rete distributiva dell’azienda.

piquadro.com


“Il primo trimestre è stato fortemente impattato dagli effetti della pandemia con la chiusura per circa due mesi della nostra rete di negozi diretti e multimarca”, ha dichiarato Marco Palmieri, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Piquadro. “Abbiamo intrapreso tutte le azioni necessarie a contenere i costi e proteggere la situazione economico e finanziaria del Gruppo. I dati di luglio, sebbene ancora in diminuzione rispetto all’anno precedente, testimoniano uno scenario in ripresa rispetto all’andamento dei primi tre mesi e la posizione finanziaria netta positiva e la liquidità disponibile ci consentono di essere fiduciosi circa le dinamiche di medio termine. I forti investimenti nell’area digitale hanno portato a crescite, sui brand The Bridge e Lancel, di oltre il 60% e, a livello di gruppo, del 34%. La ristrutturazione della Maison Lancel, nonostante la contingenza Covid, sta proseguendo con impatti visibili sulle dinamiche aziendali”.

Analizzando le performance dei diversi brand, Piquadro si è attestato a -65,9% con ricavi pari a 5,3 milioni di euro, mentre The Bridge, in calo del -72,6% a 1,6 milioni di euro, ha visto le proprie vendite online balzare del 62,6%. Anche Lancel, le cui vendite offline sono scese del -56% a 5,3 milioni di euro, ha registrato un significativo aumento dell’e-commerce, in salita del 62,1%.

Dal punto di vista geografico, l’Italia ha conosciuto un decremento delle vendite del -65%, a 5,6 milioni di euro; analoga la situazione in Europa, che ha chiuso il trimestre a -63,3%, con un fatturato di 6,1 milioni. Il resto del mondo, che con 0,5 milioni di euro rappresenta il 4,4% del giro d’affari totale, è infine sceso del -41%.

Fondato nel 1987, il gruppo Piquadro, quotato alla Borsa italiana dal 2007, dispone oggi di 177 negozi in 50 Paesi del mondo, di cui 91 a insegna Piquadro (60 in Italia e 31 all’estero, di cui 54 diretti e 37 in franchising), 12 a insegna The Bridge in Italia (9 diretti e 3 in franchising) e 74 a insegna Lancel (60 in Francia e 14 all’estero, di cui 68 diretti e 6 in franchising). Il fatturato consolidato del gruppo nell’esercizio 2019/2020, chiuso il 31 marzo 2020, è stato di 152,2 milioni di euro.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.