Pietre preziose e gioielli organizzano il loro primo salone a Ginevra

Palexpo, il centro fieristico di Ginevra, accoglierà, dal 10 al 13 maggio prossimi, la prima edizione di GemGenève, salone interamente dedicato alle pietre preziose e alla gioielleria. Volontariamente pensato per offrire un’atmosfera intima e volto a mettere in evidenza una gioielleria etica e di qualità, il salone sarà aperto ai compratori privati, ai collezionisti e anche al pubblico.


Orchestrata da esperti del settore, Thomas Faerber e Ronny Totah, la fiera GemGenève metterà in primo piano il meglio del meglio delle gemme e dei gioielli antichi, grazie a un centinaio di espositori fra negozianti di pietre preziose, diamanti e perle, rivenditori di gioielli antichi, gioiellieri e produttori.
 
I visitatori (collezionisti, pubblico esperto o buyer privati) non solo potranno lasciare la fiera con un diamante Golconda, uno zaffiro del Kashmir, un rubino della Valle di Mogok, o uno smeraldo colombiano, ma anche scambiare informazioni con esperti di gioielli e scoprire le tradizioni ancestrali di questo universo, i cui segreti spesso vengono custoditi gelosamente.
 
Anche se in fiera sarà proposto un focus sui gioielli antichi, i gioielli del XXI secolo non saranno tralasciati. Il salone metterà infatti sotto i riflettori anche la creatività e il senso artistico delle nuove generazioni, evidenziando il loro know-how e le loro creazioni.
 
Infatti, i visitatori potranno scoprire una vetrina dedicata ai creatori contemporanei. Chiamato “Contemporary Designer Showcase” e curato dalla storica della gioielleria e giornalista Vivienne Becker, lo spazio metterà in primo piano una serie di designer di gioielli dagli stili diversi e variegati. Hannah Martin (Londra), Sean Gilson (New York), Fabio Salini (Roma) e Emmanuel Tarpin (Parigi) saranno i protagonisti di questa prima edizione.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 AFP-Relaxnews. All rights reserved.

GioielleriaSaloni / fiere
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER