×
1 498
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Real Estate Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci- Corporate Image Department Director
Tempo Indeterminato · MILANO
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager East Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Tecnico Qualità
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Europe Man Rtw Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FACTORY SRL
Responsabile di Linea Maglieria
Tempo Indeterminato · FUCECCHIO
AZIENDA LEADER NEL SETTORE LUXURY GOODS
Global Retail CRM Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
MANDARINA DUCK
Ecommerce Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
Espansionista Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Manovia Montaggio
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CMP CONSULTING
E-Commerce e Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · SAN GIOVANNI LA PUNTA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Moda
Tempo Indeterminato · PADOVA
RETAIL SEARCH SRL
Back Office Commerciale - Customer Service Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Customer Engagement Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Control Project Lead & Analyst
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Operation Manager/Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
RETAIL SEARCH SRL
Direttore Boutique Lusso Firenze
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
28 feb 2020
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Pierre Denis lascia Jimmy Choo e diventa CEO di Coty

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
28 feb 2020

A fine maggio Pierre Denis, il manager che ha guidato l’ingresso in Borsa di Jimmy Choo e la sua vendita a Michael Kors, lascerà dopo otto anni il brand di calzature e accessori di lusso per diventare il nuovo CEO del colosso della cosmesi Coty, il quarto in soli cinque anni.

Jimmy Choo


Pierre Denis ha fatto entrare Jimmy Choo in Borsa nel 2014, il che non ha impedito all’attuale azionista di maggioranza di Coty, JAB Holdings, di mantenere il controllo dell’azienda. Nel corso degli anni successivi, i suoi sforzi per stimolare la crescita della griffe l’hanno resa un bersaglio appetibile per i potenziali acquirenti. Quando nel 2017 JAB ha abbandonato le sue attività nella moda per concentrarsi su altri settori, tra cui il beauty, Michael Kors Holdings (oggi Capri Holdings) ha acquisito Jimmy Choo per circa 1,2 miliardi di dollari, vale a dire quasi 1,16 miliardi di euro, ai tassi di cambio dell’epoca.
 
Oltre alla sua impressionante carriera nella moda, che l’ha visto anche alla guida di John Galliano e Christian Dior Couture (per la regione EMEA) all’interno del gruppo LVMH, Pierre Denis vanta anche una solida esperienza nel settore della bellezza. Per tre anni è stato infatti a capo della divisione Parfums di Christian Dior nella regione Asia Pacifico e sotto la sua direzione Jimmy Choo ha sviluppato il business dei profumi.

JAB Holdings ha confermato il 28 febbraio che Pierre Denis subentrerà a Pierre Laubies presso Coty e che i due manager collaboreranno durante il periodo di passaggio di consegne. Pierre Laubies ha assunto le sue funzioni nel novembre 2018 e lascerà l’azienda la prossima estate.

Lo scorso anno Coty ha acquisito il marchio cosmetico di Kylie Jenner


In merito alla nuova nomina, JAB ha dichiarato in un comunicato stampa: "La grande esperienza di Pierre Denis sarà preziosa per accelerare la crescita del giro d’affari delle principali categorie di Coty: Profumi, Cosmetici e Creme per la pelle. Sarà responsabile del marketing, delle vendite, delle risorse umane, della ricerca e sviluppo e dei servizi giuridici”.
 
Per supportare il programma di crescita del nuovo CEO, il Direttore Finanziario Pierre-André Térisse è stato promosso al ruolo creato appositamente per lui di Direttore delle operations, il cui compito è di “garantire un allineamento e un’integrazione efficaci di tutte le funzioni di supporto. Térisse conserverà anche il suo ruolo e le sue responsabilità di Direttore Finanziario”.
 
Ci sarà molto lavoro da fare: la società americana sta attraversando delle difficoltà da quando ha acquisito i brand di bellezza del gruppo Procter & Gamble nel 2015, per 12 miliardi di dollari (circa 10,9 miliardi di euro). La società ha acquisito tali marchi in un momento in cui il make up di largo consumo era sul punto di entrare in una fase di declino, a causa soprattutto dei nuovi brand lanciati dalle influencer. Le difficoltà di integrare le nuove filiali nel gruppo sono già costate il posto a diversi CEO di Coty.
 
Nel 2019, Pierre Laubies ha avviato un piano di recupero di quattro anni che ha consentito di ridurre i costi e che dovrebbe comprendere in particolare la vendita delle attività professionali di cura dei capelli e delle unghie (Wella, O.P.I, ecc.). Sotto la sua guida, la società ha anche preso il controllo della linea di bellezza di Kylie Jenner per 600 milioni di dollari, nel tentativo di inserirsi in questo tipo di business indipendente, che ha indebolito i suoi marchi di make up di largo consumo.
 
Secondo Peter Harf, che presiede sia JAB che Coty, "in meno di 18 mesi, Pierre Laubies e il suo team hanno implementato una serie di iniziative strategiche per posizionare l'azienda sulla strada della crescita sostenibile e del successo a lungo termine ". A suo avviso, Pierre Denis ha "una vasta esperienza nei settori della cosmetica e del lusso, sia nei mercati sviluppati che in quelli in via di sviluppo, compresa l’Asia".

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.