×
1 568
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Peech raddoppia la distribuzione con la PE 2020

Pubblicato il
today 14 ott 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Nato due anni e mezzo fa con una capsule di accessori-bijoux in metallo galvanizzato oro, il marchio del designer e illustratore siciliano Amedeo Piccione è ormai diventato un brand di abbigliamento donna a tutto tondo, e il mese scorso ha presentato la sua linea per la Primavera-Estate 2020, mentre raddoppia la distribuzione internazionale.

Peech, PE 2020


Nelle sue grafiche, la PE 2020 di Peech (come sempre Piccione mixa nelle sue creazioni disegno a mano e digitale) fa incontrare il deserto e il parco giochi, presentando nuance di colore ispirate ai tramonti e un universo di illustrazioni che raccontano paesaggi di deserti, cammelli giganti e trionfi di frutta abbinati al mondo delle mongolfiere, cui si aggiungono disegni fra il geometrico e l’orientaleggiante che si trasformano in greche che ravvivano ed incorniciano i disegni.
 
“È come se ogni vestito fosse pensato per passare da un universo a un altro”, racconta lo stilista a FashionNetwork.com. “Nelle mie linee faccio dei viaggi immaginari, disegnando posti dove non andrò mai. Quest’anno ho pensato al viaggio nel deserto”, dice Piccione. La parte delle camicie è abbinata alle gonne a pieghe e vanta sempre motivi floreali mixati con disegni ricorrenti. Ricorre spesso il voile trasparente di seta stampato.

Miscelati in strutture modellistiche già consolidate, come la camicia hawaiana o la gonna a ruota, ci sono anche dei pantaloncini, oppure il panta-palazzo in seta. I modelli della linea sono una quarantina, offerti in varie versioni. Le stampe sono 10. Nell’idea di Amedeo Piccione, la donna Peech è in sostanza una burning girl, che partecipa continuamente al mondo dei festival musicali e ogni anno al “Burning Man” in Nevada.

Peech, PE 2020


Il fatturato 2018 di Peech è stato generato per il 35% in Italia e il resto all’export. Il brand viene distribuito in 55 negozi multibrand di ricerca e di fascia alta di 8 nazioni (Italia, Germania, Svizzera, Austria, USA, Canada, Giappone, Francia), 23 dei quali si trovano in Italia. Un numero pressoché raddoppiato rispetto allo scorso anno. In questa lista figurano nomi come Merci a Parigi, Stefanie’s a Toronto, The Look vicino a New York, Tonja a Gstaad, Susanne Benter a Monaco di Baviera, Biffi a Milano o Berne a Bergamo. “Lavoro molto bene in Germania”, ci indica Piccione, primo mercato estero per il brand, che vi è distribuito in 14 punti vendita. La diffusione di Peech è più che raddoppiata nell’area DACH, e si è confermata negli altri stati, mentre con il negozio di Tokyo è avvenuto il suo ingresso in Giappone.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.