×
1 101
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Events Project Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
CAPRI SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
OTTICA GIULIANELLI
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · FERRARA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Head of Marketing (Rif. Mkt)
Tempo Indeterminato · MILANO
FORPEN
Buyer Abbigliamento
Tempo Indeterminato · SAONARA
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
CONFIDENZIALE
Talent Acquisition & Employer Branding Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
ADECCO S.P.A
Responsabile Qualità
Tempo Indeterminato · SIENA
CENTEX SPA
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · GANDINO
Di
APCOM
Pubblicato il
20 giu 2011
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Pechino prepara rivoluzione sul lusso: azzerare tasse

Di
APCOM
Pubblicato il
20 giu 2011

La Cina si appresta ad una piccola rivoluzione sul lusso: Pechino è sul punto di azzerare o tagliare drasticamente le tasse su alcuni beni di consumo che finora venivano invece gravati di un pesante fardello fiscale. Profumi, orologi, scarpe, vestiti e valige, se ad oggi su queste categorie di prodotti le tasse possono raggiungere il 60%, secondo un quotidiano cinese a controllo statale, il 21st Century Business Herald, nel prossimo autunno, alla vigilia di una settimana di tradizionale ressa di acquisti, il regime cinese intende intervenire riducendo il carico fiscale.


Gucci collezione A/I 2011/2012

Il nuovo sistema entrerebbe in vigore dal primo ottobre, alcuni giorni prima dell'inizio di una settimana di congressi in cui ogni anno si registra un boom di vendite. Interpellato sulla questione, un portavoce del ministero del commercio, Yao Jian, senza smentire né confermare la questione, ha eloquentemente rilevato come nel paese vi sia una "tendenza generale" a ridurre le tasse sui prodotti di maggior qualità, per sostenere i consumi.

Da mesi la Cina ha annunciato di voler modificare gli equilibri della sua economia rafforzando il contributo dei consumi interni. Sui beni di lusso il gigante asiatico ha il mercato con il più forte tasso di crescita a livello mondiale, e si prevede che su questo insieme di prodotti - dalla cosmetica alle borse, dall'abbigliamento alle calzature - diventi il primo mercato mondiale nel 2015. Secondo Bain & Company nel 2009 il fatturato totale del lusso nel mercato interno cinese aveva raggiunto 7,6 miliardi di dollari, il 14% in più rispetto all'anno precedente, ma se a questo si aggiunge il valore delle merci acquistate da residenti cinesi all'estero - dove le tasse sono più basse spesso - si raggiungeva quota 23,7 miliardi di dollari.

Fonte: APCOM