Paule Ka nomina direttore artistico Maxime Simoëns

Paule Ka, griffe parigina di prêt-à-porter donna comprata 18 mesi fa da Xavier Marie e dal suo gruppo di moda di nuova costituzione, Compagnie Marco Polo, ha cominciato in un primo tempo a gettare le basi del suo rilancio. Oggi passa a una nuova fase con l’annuncio dell’arrivo dello stilista francese Maxime Simoëns alla sua direzione artistica.

Maxime Simoëns - Paule Ka

A partire dal 12 marzo, lo stilista, che ha appena lasciato la griffe francese Azzaro dopo un passaggio da Léonard, va dunque a guidare le collezioni di Paule Ka. Simoëns succede al fondatore del marchio, Serge Cajfinger, che Xavier Marie aveva immediatamente richiamato dopo l’acquisto per tornare all’essenza dello stile che da 30 anni caratterizza questa casa di moda.
 
Dopo questa missione del fondatore, Maxime Simoëns impronterà con il suo stile la stagione primavera-estate 2020 che sarà svelata il prossimo settembre. Il format con cui verrà presentato il suo lavoro è ancora da decidere, ma alla griffe piacerebbe tornare a sfilare, a breve o medio termine, fa sapere un portavoce.
 
Alla testa dei laboratori parigini del marchio, lo stilista trentaquattrenne, nato a Lilla come il fondatore di Paule Ka, potrà così esprimere il suo acuto senso della femminilità, un altro punto comune che condivide con Serge Cajfinger.
 
“Quando ho comprato Paule Ka 18 mesi fa, ho chiesto a Serge Cajfinger, il suo fondatore, di aiutarmi a rimettere sulla strada giusta questa bellissima casa di moda fino al festeggiamento dei suoi 30 anni. Dopo un anno di ricerche, sono felice di aver trovato il direttore artistico che possiede il talento necessario per continuare e completare la rivitalizzazione di Paule Ka. Con Maxime condividiamo la visione di un marchio super femminile, glamour, festoso e che basa le sue ispirazioni sulla cultura francese”, ha dichiarato Xavier Marie, che funge da PDG del brand, assistito dalla scorsa estate da Alain Quillet, nel ruolo di Vice Direttore Generale.
 
Maxime Simoëns, che ha inoltre lanciato nel 2016 M.X Paris, un marchio maschile relativamente accessibile anche se di alta gamma, con una boutique nel Marais parigino, passa da una casa d’alta moda, Azzaro, a Paule Ka, nel segmento premium: “Ciò che mi ha sedotto nell'identità di questa maison, è la possibilità essere in grado di accompagnare la donna di oggi nella sua diversità e le sue molteplici sfaccettature con un guardaroba che riflette la sua complessità. Lei si veste allo stesso tempo come una working womane come una donna in cerca di fascino ed eleganza. È importante anche l’atelier del marchio nel cuore di Parigi, che consente di offrire da molti anni un know-how e una creatività degni delle grandi marche, ma a prezzi accessibili”.
 
Ora basterà aspettare il verdetto dei clienti delle 90 boutique e dei 320 punti vendita Paule Ka nel mondo, che arriverà all’inizio del 2020 con il lancio della Primavera-Estate firmata Maxime Simoëns presso il grande pubblico.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Lusso - Prêt à porter Nomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER