×
1 555
Fashion Jobs
FIORELLA RUBINO
Fashion Editor
Tempo Indeterminato · ALBA
SIDLER SA
Collection Merchandising Manager Kids / Fashion Brand / Stabio
Tempo Indeterminato · STABIO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Prodotto & Coordinamento Fornitori
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CHABERTON PROFESSIONALS
Area Manager Outlet Europa - Fashion & Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Sistemi Informativi
Tempo Indeterminato · VIGEVANO
JENNIFER TATTANELLI
Responsabile Ufficio Prodotto
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Shoes Costing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · TORINO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · GENOVA
CONFIDENZIALE
Responsabile Vendite Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Responsabile Produzione e Avanzamento Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Export Manager Usa
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
22 feb 2022
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Paul Smith registra una contrazione delle vendite del 17% nel 2020/21

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
22 feb 2022

Paul Smith ha visto il suo fatturato diminuire del 17%, a 123,8 milioni di sterline (148,53 milioni di euro), nell'esercizio finanziario 2020/21, terminato lo scorso giugno. La società britannica ha ammesso di essere stata “ampiamente colpita” dalla crisi sanitaria e che anche la Brexit ha portato la sua parte di problemi.

Paul Smith - Primavera-Estate 2021 - Collezione donna - DR


Il margine lordo ha sofferto di “costi di trasporto aggiuntivi e oneri doganali relativi alla Brexit”. La perdita operativa di Paul Smith è stata di 24,3 milioni di sterline (29,15 milioni di euro), rispetto ai 15,5 milioni di sterline (18,60 milioni di euro) dell'anno precedente.
 
Nel corso dell’esercizio 2020/21, le vendite al dettaglio di Paul Smith sono diminuite del 18%, o dell'11% a perimetro comparabile. Alcuni punti vendita del brand sono stati costretti a chiudere per lunghi periodi durante l'anno e il traffico nei negozi è rimasto basso.

Per l'Autunno-Inverno 2020, l'impatto sulle vendite al dettaglio si è tradotto in un calo del 35% anno su anno. Nella Primavera-Estate 2021, invece, le vendite del marchio inglese sono aumentate del 36% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, che corrispondeva alla fase dei lockdown più severi. Rispetto al 2019, c’è comunque un calo del 35%.
 
Nel 2020/21, le vendite dirette hanno generato il 66% delle vendite al dettaglio totali dell’azienda, rispetto al solo 31% del 2019/20. Le vendite all'ingrosso ai franchising, ai grandi magazzini, ai multimarca e ai rivenditori online sono diminuite dell'8% nell'ultimo esercizio, attestandosi a 74,9 milioni di sterline (89,86 milioni di euro).

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.