×
1 403
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Business Compliance & Internal Control Staff
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · MANTOVA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Showroom Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Cashier/Back Office Per Boutique di Lusso
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
THUN SPA
Area Manager Wholesales Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
BABY DREAM SRL
Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ROSSIMODA S.P.A.
Tecnico Industrializzatore Strutture
Tempo Indeterminato · VIGONZA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
IT Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Responsabile Magazzino
Tempo Indeterminato · NAPOLI
PRAXI
Senior HR Controller
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PRONOVIAS GROUP
Junior IT Assistant
Tempo Indeterminato · CUNEO
EXPERIS S.R.L.
Responsabile Commerciale
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SASHA 2017 SRL
Gerente - Persona by Marina Rinaldi
Tempo Indeterminato · MILANO
HANG LOOSE SRL
Direttore Commerciale
Tempo Indeterminato · CASALE MONFERRATO
MIROGLIO FASHION SRL
Senior E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Digital Campaign Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LA DOUBLEJ
Junior Sales Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
District Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Product Development Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Taglio
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
WYCON S.P.A
Area Manager Wycon - Centro Italia
Tempo Indeterminato · PESCARA
Pubblicità

Paul Smith: confezionare su misura la fine dell’athleisure

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 24 giu 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La sfilata parigina del menswear di Sir Paul Smith ha mostrato un ritorno al potere della sartorialità, ma con un tocco trasgressivo, nell'ultimo segnale proveniente da Parigi che l'intero movimento dell’athleisure nella moda potrebbe aver definitivamente fatto il suo corso.

Paul Smith - Primavera-Estate 2020 - Menswear - Parigi - © PixelFormula


“Vendiamo molto sportswear, ma sento che tutta questa cosa dell’athleisure sia stata sfruttata in modo eccessivo e sia inflazionata”, ha detto il cavaliere più longevo della moda.
 
Le sue osservazioni arrivano pochi minuti dopo che il baronetto inglese ha messo in scena il suo show più sartoriale da decenni. Lo stilista britannico ha tagliato alcuni grandi abiti doppiopetto da idolo di matinée, extra lunghi per la passerella e tagliati con rever a punta affilata. O loro versioni più da ragazzo con micro blazer doppiopetto, indossati principalmente dalle ragazze in questo défilé co-ed.

Ha variato le larghezze dei suoi pantaloni, ma la maggioranza di essi era enormemente ampia, con la stagione parigina che segnala un’altra volta la condanna a morte dei pantaloni skinny su misura a tubo.

Paul Smith - Primavera-Estate 2020 - Menswear - Parigi - © PixelFormula


“Abbiamo sempre fatto della sartoria in ogni singola sfilata, e questa è la numero 82. Mi sembrava solamente più giusta per oggi”, ha detto Sir Paul, che ora è stato raggiunto nella piccola confraternita dei cavalieri della moda da Ralph Lauren.
 
Non si è visto nulla di particolarmente innovativo, ma tutto era molto convincente nello show di questo consumato professionista, il designer indipendente di maggior successo della Gran Bretagna.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.