Patrick Lee nominato presidente di Michael Kors Cina

Il brand americano di prêt-à-porter ha “portato via” a LVMH il suo presidente per la Cina. Ex AD di Christian Dior Couture e Christian Dior Parfums per la zona Greater China, Patrick Lee sarà ora il responsabile dello sviluppo di Michael Kors nella regione Cina, Hong Kong, Macao e Taiwan. Uno sviluppo che passerà soprattutto per l'apertura in queste nazioni di 50 punti vendita nei prossimi 5 anni, divisi fra boutique e shop-in-shop.

Michael Kors, Patrick Cox, Lee
Michael Kors, campagna primavera-estate 2011

Veterano dell'industria dei marchi, Patrick Lee ha trascorso gli ultimi dieci anni al servizio di LVMH occupando diverse posizioni all'interno del gruppo. In precedenza, ha lavorato per Pepsi-Cola, Johnson & Johnson e Revlon, con l'incarico di stabilire e far crescere solidamente questi brand nella zona Asia-Pacifico.

«La grande Cina è una priorità assoluta per la nostra azienda», ha commentato John D. Idol, PDG di Michael Kors. D'altronde, la strategia retail che sarà seguita in Cina dovrebbe essere ricalcata su quella adottata da parte della società statunitense nel resto del mondo.

Fondato nel 1981, il marchio Michael Kors orienta la sua strategia verso una diffusione internazionale dal 2006. A fine 2011, Michael Kors dovrebbe possedere delle boutique ad Hong-Kong, Macao, in Malesia e a Singapore, senza dimenticare gli store che possiede già in Giappone, in Corea del Sud e nelle Filippine. La società ha pianificato di arrivare a gestire circa 300 store in tutto il mondo verso la fine del 2012.

Emilie-Alice Fabrizi (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

DenimModa - AltroNomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER