Patagonia ha riportato in Italia il “Worn Wear Tour”

Dopo il successo ottenuto lo scorso anno, con 7 Paesi visitati e oltre 2.000 capi riparati, il tour “Worn Wear” europeo di Patagonia è tornato a Milano. L'iniziativa promossa dal brand di prodotti per le attività outdoor è una vera e propria missione "on the road" per incoraggiare le persone a non gettare via i propri capi solo perché rotti o strappati.


A partire da giovedì 6 aprile e fino a sabato 8 aprile, presso il punto vendita Patagonia di Corso Garibaldi 127 a Milano, è stata allestita una stazione di riparazione mobile “Worn Wear” - un vero e proprio laboratorio sartoriale completo di macchine da cucire industriali - dove il personale specializzato ha offerto riparazioni gratuite di cerniere, alette delle zip, bottoni, tessuti bucati o lacerati e altro ancora, di qualunque marchio, fornendo inoltre preziosi consigli su come aggiustare giacche, pantaloni e maglie in modo autonomo.
 
"Creare un prodotto in grado di durare nel tempo e che possa essere riparato è il primo e più importante passo verso una concreta limitazione della nostra impronta ambientale", sottolinea Rose Marcario, CEO di Patagonia.
 
Niente è più importante ed altrettanto efficace del prolungare al massimo la vita dei nostri capi, ricorda il comunicato ufficiale dell’iniziativa. Il semplice gesto di far durare più a lungo i nostri abiti, riparandoli quando necessario, consente di non doverne acquistare di nuovi, evitando così di generare le emissioni di CO², la produzione di scarti e di rifiuti, e il consumo di acqua associati ai cicli produttivi del settore tessile. “Tenendo in circolazione ciò che indossiamo semplicemente per altri nove mesi, possiamo ridurre di circa il 20-30% la relativa impronta ambientale in termini di emissioni di CO², rifiuti e consumo idrico, e questo soltanto scartando un minor numero di cose”, ricorda la CEO.
 
Patagonia è sempre molto impegnato a migliorare il proprio approccio responsabile verso l’ambiente e ad incrementare la durata e la sostenibilità dei suoi prodotti. Già nel 2011, il marchio statunitense indipendente aveva testato un negozio online su eBay per vendere articoli di seconda mano. Riciclaggio, riparo e riuso, quindi. “Worn Wear” propone già, per esempio, 40 guide gratuite online di riparazione dei prodotti Patagonia.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

SportIndustry
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER