×
1 663
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
District Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
NARA CAMICIE
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Account Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Retail Area Manager Piemonte/Liguria/Lombardia
Tempo Indeterminato · TORINO
ANONIMA
ww Wholesale Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Digital Client Development Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
ORIENTA SPA
General Manager - Bolzano
Tempo Indeterminato · BOLZANO
ANTONIOLI S.R.L.
SEO & SEM Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Sustainability Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Di
Ansa
Pubblicato il
21 gen 2014
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Paris Haute Couture: torna in scena l'eclettismo Schiaparelli

Di
Ansa
Pubblicato il
21 gen 2014

È tornata in scena Schiaparelli: con la sfilata del 20 gennaio la maison appartiene di nuovo al nostro immaginario della moda, non solo quella celebrata nei musei del costume, ma quella che evolve e si smentisce di stagione in stagione.

(Foto: PixelFormula)


E bravò, accentato alla francese, per Marco Zanini: il designer milanese si è prodotto in uno spericolato equilibrismo sul filo teso tra quel monumento eccentrico, che fu Elsa Schiaparelli, e la nuova maison, da rinverdire senza smentire, acquisita da Diego Della Valle. È stata lunga la ricerca da parte del patron di Tod's. Non era facile trovare qualcuno che avesse non solo le qualità, ma anche il coraggio di cimentarsi con il patrimonio creativo più eclettico e più copiato del secolo scorso, con "l'italienne" che Coco Chanel, non senza una punta di cattiveria, definiva una "artista prestata alla moda". La sarta italiana del rosa shocking, delle aragoste surrealiste portate con nonchalance, la creatrice più audace che Parigi abbia accolto e adottato, chiuse il suo atelier nel 1954. Dopo di lei nulla fu più tanto osé da spaventare la moda, ma spesso non fu altrettanto elegante.

Zanini è un designer che ha l'eleganza dentro: questo gigante di 43 anni con i basettoni e l'aria da ragazzo, con il diploma di Belle Arti a Brera e un curriculum denso di esperienze (Dolce & Gabbana, Versace, Halston, ma soprattutto per cinque anni la direzione creativa di Rochas) ha fatto una bella magia, per questo esordio con la haute couture..

(Foto: PixelFormula)


Venti uscite, ognuna una donna diversa ma tutte eclettiche, romantiche e audaci. Metri di tulle argenteo e blazer maschile, shorts luccicanti e grande mantella couture in broccato, giacca dandy verde acqua con maniche nere esplosive, camicia di chiffon in tenui pois infilata nella lunga sottana a ruota lavorata come un bouquet. Non ha bisogno di tacchi questa donna Schiaparelli: ballerine e sandali piatti in pitone per chiunque, perfino per la sposa in pantaloni ecru e casacca avvitata, ricamata con fuochi d'artificio in paillettes d'oro. Capelli colorati e bijoux audaci: foglie luminescenti e piante carnivore in vetro avvolte sui polsi o sui capelli.

Modelle d'esperienza e di fascino, come Natalia Vodianova o la aristocratica e non più giovane Stella Tennant, che apre la passerella con un cappello napoleonico, un po' mascarade, quasi a voler sottolineare l'eccentrico passato della maison. Qualcuno si aspettava qualcosa di più scioccante e invece ha trovato una collezione molto elegante, profondamente contemporanea e cosmopolita.

"Schiaparelli ha portato l'irriverenza nella moda come un tuono e lo ha trasformato in eleganza. L'aspetto shocking oggi non ha più la rilevanza che aveva negli anni Trenta e ha un significato diverso, quello della sorpresa" spiega Zanini. Emozionato nel back stage riceve l'omaggio di vip e colleghi. Ecco Inès de la Fressange, Elle Macpherson e Carla Bruni Sarkozy che commenta scherzando: "C'erano anche le modelle di ieri, non solo quelle di oggi, quasi quasi ci riprovo anche io!". Ecco gli stilisti di Valentino, Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, ed ecco Jean Paul Gaultier che viene a fare i complimenti e Zanini si genuflette davanti a lui come davanti a un pontefice della moda eccentrica.

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.