×
1 250
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Italia Wholesale – Responsabile Showroom
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Ansa
Pubblicato il
23 gen 2014
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Parigi chiude l'Haute Couture, "Grazie Italia"

Di
Ansa
Pubblicato il
23 gen 2014

Si è chiusa con una entusiasmante sfilata la quattro giorni di alta moda parigina: la passerella di Valentino è stata un bel modo di concludere la piccola preziosa kermesse. Applausi scroscianti per le 55 uscite create da Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli.

Valentino, collezione Haute Couture P/E 2014 - Foto: Ansa


La loro alta moda è insieme principesca e austera, ricca eppure con un rigore interno che impedisce qualsiasi caduta nell'eccesso. Modella dopo modella si sviluppano le storie, le opere liriche, i grandi quadri, sulla passerella di flora e fauna costruita con le scenografie del Teatro dell'Opera di Roma. C'è anche Giancarlo Giammetti ad applaudire convinto, ci sono attrici e socialite, belle signore ed esperti di moda, tutti ormai fan della maison.

Una conclusione tanto italiana da accendere i riflettori sulla creatività del nostro paese: Donatella Versace, Marco Zanini per Schiaparelli, Giambattista Valli, Giorgio Armani, il team di Margiela (gruppo di Renzo Rosso) e infine il duo stilistico di Valentino, sono state - in ordine cronologico di sfilata - le presente stilistiche che hanno dominato la rassegna di haute couture. La quale, ormai si può dire, si regge sulla presenza e sulla qualità italiana, quella dei nomi consolidati e dei nuovi talenti. È il caso quindi di smetterla con le inutili polemiche sulla valorizzazione dei nostri designer, come suggerisce sul suo blog anche il direttore di Vogue Italia, Franca Sozzani.

Un altro tema però, non privo di sfumature polemiche, può essere affrontato a partire da questa alta moda che, per molti aspetti, non è sembrata più alta del prêt-à-porter. La moda "in serie industriale" si alza sempre di più, per livello e prezzi, mentre questa haute couture, soprattutto quella di Christian Dior e di Chanel, sembrano voler restare al livello della moda che finisce pur lussuosamente nei negozi. Che senso ha l'alta moda se non è il massimo della creatività, il grande spettacolo del lusso estremo, il sogno irraggiungibile per i più? I giornalisti "anziani", in queste giornate talvolta un po' troppo normali, ricordavano con nostalgia i magnifici spettacoli messi in scena nemmeno troppo tempo fa (fino alla fine degli anni '90 e per alcuni anche negli anni duemila) da Yves Saint Laurent, da Christian Lacroix, John Galliano, Jean Paul Gaultier, ma anche le performance, davvero d'avanguardia, proposte da personaggi come Martin Margiela, che sfilava sotto i ponti offrendo vino caldo.

Copyright © 2022 ANSA. All rights reserved.