Paolo Pecora: primo flagship in Italia e progetto di corner e shop-in-shop anche all’estero

Arrivato a tre anni di collaborazione con la riminese Gilmar, che produce e distibuisce le sue linee di abbigliamento, il marchio Paolo Pecora è arrivato a uno standard qualitativo di prodotto molto alto. Così adesso punta a sviluppare il retail con un nuovo concept disegnato dall'architetto Stefano Belingardi, e costituito da diversi corner e shop-in-shop, che verrà supportato dalla rete distributiva di Gilmar.

Paolo Pecora Milano, AI 2018/19

“Il piano di aperture prenderà piede in Italia tra il 2018 e il 2019 nelle nostre boutique top client che hanno a disposizione metrature ampie”, comunica dallo stand del Pitti Uomo 93 Filippo Pecora, figlio del titolare e direttore creativo del marchio. “Siccome in Italia il numero di questi tipi di store è più limitato, abbiamo pensato a trasportare il progetto all’estero, affiancando la collezione a un progetto di comunicazione che rafforzerà la nostra brand awareness con un messaggio più forte e un’identità più chiara da veicolare”.
 
Inoltre, entro due anni Paolo Pecora aprirà il suo primo flagship store in Italia, a Milano. “Vogliamo però mantenere ancora il segreto sulla location”, ride Filippo Pecora.

Un capo della capsule per l'AI 2018/19 "Champion per Paolo Pecora"

Il fatturato del marchio milanese è aumentato del 15% nel 2017. L’obiettivo 2018 è arrivare a 12 milioni di euro. Primo mercato rimane nettamente l’Italia, che è anche la nazione nella quale Paolo Pecora è cresciuto di più lo scorso anno. “I Paesi su cui punteremo maggiormente nel 2018, e sui quali stiamo attuando una strategia fatta di distributori nuovi, sono Germania e Benelux, ma restano in lieve espansione anche Francia, Spagna e gli altri mercati del Nord Europa”, chiarisce Filippo Pecora. Paolo Pecora Milano è arrivato a distribuirsi in tutta Europa in 450 punti vendita wholesale, circa 300 dei quali in Italia.
 
Paolo Pecora ha anche presentato per l’AI 2018/19 la sua seconda collaborazione con il marchio statunitense Champion, che fa parte del gruppo HanesBrands. La capsule collection è composta da 13 pezzi che mischiano il know how sulla maglieria del brand milanese con l’appeal lifestyle di Champion. Tra le proposte spicca un maglione in merinos armaturato doppio mesh con coulisse, dettaglio della storica felpa a cappuccio e girocollo “Reverse Weave” di Champion inventata negli anni ‘50. Ma anche altri pezzi iconici dell’archivio sportswear di Champion sono stati ripresi mantenendone gli elementi più identificativi e le misure identiche, traducendoli tutti in maglieria. Un’altra parte della capsule rivisita questi elementi in modo più raffinato. Il più iconico dei pezzi è un abito dal taglio sartoriale in cui il blazer in felpa si abbina al pantalone da jogging con pinces.

Paolo Pecora Milano, AI 2018/19

La collezione sarà venduta in tutti i punti vendita Paolo Pecora e in una serie di boutique Champion selezionate. “L’intento è di continuare a collaborare insieme su altre linee. Il lancio ufficiale di questa capsule sarà realizzato nella boutique di Londra a settembre 2018”, anticipa Pecora.
 
Paolo Pecora ha infine arricchito la linea di profumi, lanciata nel 2015, prima con una serie di quattro fragranze da ambiente e poi con un’acqua di colonia chiamata “1961” in onore degli anni in cui questo tipo di profumo era in voga. In cantiere c’è lo sviluppo di 6 nuove fragranze da uomo, che punteranno a reinterpretare il concetto del floreale in chiave maschile.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriSportProfumiDistribuzioneBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER