×
1 212
Fashion Jobs
DOLCE & GABBANA
Sales Manager - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENCIAL
Cost Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Commerciale/Export
Tempo Indeterminato · ROMA
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
5 feb 2019
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Pandora presenta un piano di risparmi per arrestare il calo della redditività

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
5 feb 2019

Il marchio danese di gioielli, in grosse difficoltà quest’anno, ha chiuso l’esercizio 2018 con un fatturato diminuito su base comparabile e un Ebitda sceso del 12,5% rispetto al 2017. Perciò Pandora ha previsto di effettuare dei tagli di costi nel 2019. Dopo una revisione al ribasso delle previsioni a metà dello scorso anno, il fatturato annuo della società si è infine assestato sui 22,8 miliardi di corone danesi (3,05 miliardi di euro); un dato stabile, ma in crescita del 3% a cambi costanti, e al contrario in contrazione del 4% a perimetro comparabile.

Pandora


L'Ebitda (l'utile al lordo di interessi, imposte e ammortamenti) cala di oltre il 12,5% in un anno, a 994 milioni di euro. Tuttavia, l'azione del gioielliere danese Pandora è risalita martedì, a seguito di risultati un po' meno in discesa del previsto nel quarto trimestre e della presentazione del piano di risparmi. Alle 9:10, il valore di un titolo azionario di Pandora saliva del 13,6%, a 324,10 corone danesi (43,4 euro) alla Borsa di Copenhagen, avanzando verso il suo più grande aumento in una sessione borsistica da quattro anni a questa parte.
 
Nel trimestre, Pandora ha pubblicato un Ebitda in contrazione di quasi l’8%, a 2,8 miliardi di corone danesi (375 milioni di euro), ma appare al di sopra delle previsioni degli analisti interpellati da Reuters, che prevedevano 2,5 miliardi. Un trader ha giudicato il quarto trimestre “brillante”, sottolineando che aveva superato le stime per la prima volta da molto tempo.

J.P. Morgan ha invece notato che ora l’attenzione è focalizzata sulla strategia del gruppo e sulle sue previsioni per il 2019. Pandora, che è alla ricerca di un nuovo CEO e che ha sofferto del calo delle presenze nei grandi magazzini sui suoi mercati principali, ha abbassato la propria previsione di vendite per il 2018 per due trimestri consecutivi l'anno scorso.
 
Dopo aver già iniziato a ridurre il numero di aperture di punti vendita (più di 1.200 in tutto il mondo), il gruppo ha comunicato martedì di voler risparmiare 1,2 miliardi di corone all’anno (oltre 160 milioni di euro) ed intensificare gli sforzi nel marketing per rivitalizzare il marchio e sedurre soprattutto le donne.
 
Il margine EBIT 2019 è atteso al 26-28%, esclusi costi di ristrutturazione fino a 1,5 miliardi di corone. Pandora proporrà anche un piano di riacquisto di azioni proprie di 2,2 miliardi di corone quest'anno e di pagare un dividendo paragonabile a quello del 2018.
 
Per il 2019, Pandora si aspetta un nuovo calo del proprio fatturato su base comparabile, compreso fra il 3 e il 7%.

La redazione con Reuters

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.