×
1 273
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Sales Manager Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
FOURCORNERS
Sales Manager Lombardia
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
RANDSTAD ITALIA
Art Director - Beni di Lusso e Gioielli
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Junior Trademark Attorney
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
E-Commerce Specialist - Settore Fashion &Amp; Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
ESSE-M STUDIO
Plant Quality Manager Settore Tessile
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
Logistic Manager
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
HR Organization Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
DEDAR
Trade Marketing Manager
Tempo Indeterminato · APPIANO GENTILE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Health & Safety Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
TAKE OFF
Buying Account Manager (Off-Price Fashion)
Tempo Indeterminato · GEZIRA
CONFIDENZIALE
Amministrazione
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Senior Creative Strategist
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Product Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Ready to Wear Uomo Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Beauty Advisor Sud Italia
Tempo Indeterminato · CATANZARO
CONFIDENTIAL
Sap Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
THE THIN LINE LANZAROTE
Responsabile Marketing
Tempo Indeterminato · TÍAS
Pubblicità
Pubblicato il
18 feb 2020
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Pànchic: focus su Asia, Nord Europa ed e-commerce

Pubblicato il
18 feb 2020

Panchic, il brand di calzature uomo, donna e bambini della veneta Arsenale 5, si sta focalizzando sulla propria espansione estera, che per quest’anno vedrà due obiettivi principali: mercati asiatici, in particolare Giappone e Corea, e i Paesi dell’Europa del Nord. Leonardo Dal Bello, fondatore e direttore artistico del marchio, ci ha raccontato in occasione di Micam 89 i progetti futuri della sua azienda.

Leonardo Dal Bello, fondatore di Pànchic - Photo: Laura Galbiati - FashionNetwork.com

 
“La nostra realtà nasce ad Asolo nel 1975, quando i miei genitori fondarono la loro prima società, specializzata nella produzione di doposci; col tempo, la gamma si è ampliata con le scarpe da trekking e in seguito il casual”, ci ha spiegato Dal Bello. “Nel 2009 io e le mie due sorelle abbiamo fondato Arsenale 5, che inizialmente produceva prevalentemente sneaker per brand di abbigliamento che volevano inserire nella loro proposta le calzature; nel 2010 abbiamo dato vita al nostro marchio Pànchic e fino a inizio 2018 abbiamo portato avanti entrambe le linee di business. Da circa due anni abbiamo invece deciso di dedicarci completamente al nostro brand”.
 
I risultati non hanno tardato ad arrivare: grazie a una politica commerciale più strutturata, Pànchic è passato dai 3,2 milioni di fatturato del 2017, a 4 milioni nel 2018, fino a 6 milioni dello scorso anno; per il 2020, le proiezioni di chiusura sono tra 9 e 10 milioni.

Le calzature Pànchic sono 100% made in Italy, prodotte per una parte negli stabilimenti aziendali (400 paia al giorno) e una parte, circa 300 paia al giorno, da partner produttivi dislocati sul territorio, in un raggio di 10 km dalla sede di Asolo. Per quanto riguarda la linea adulti, la donna rappresenta il 60% delle vendite e l’uomo il 40%; la linea bimbi, lanciata nel 2013, pesa per circa il 5% sul giro d’affari totale.

Il primo modello realizzato dal brand, nella versione donna e bimba - Photo: Laura Galbiati - FashionNetwork.com

 
“Svolgiamo tutte le fasi della produzione, dall’idea alla scarpa finita, internamente; questo ci consente di avere un controllo completo della filiera e quindi prezzi interessanti. La nostra fascia prezzo va da 140 a 280 euro, ma il core business è tra 140 e 160 euro”, prosegue Dal Bello.
 
Pànchic, che realizza il 57% del suo fatturato in Italia, è presente nel nostro Paese all’interno di circa 500 punti vendita di fascia medio alta (ma anche da Biffi a Milano), oltre che presso Rinascente. “Ci hanno cercato loro”, precisa con orgoglio l’imprenditore, “ma il nostro canale principale rimane il wholesale”.
 
Sul fronte internazionale, i negozi che vendono Pànchic sono circa 450, di cui 200 in Spagna, primo mercato estero (18% delle vendite totali), seguito da Germania, Austria e Russia. “Nel prossimo futuro vogliamo rafforzarci soprattutto in Asia, in particolare in Giappone e Corea dove abbiamo già qualche cliente, attraverso una distribuzione più strutturata; stiamo individuando il partner più giusto per noi; un altro obiettivo è il Nord Europa”.

Alcune proposte uomo di Pànchic per l'AI 2020-21 - Photo: Laura Galbiati - FashionNetwork.com

 
Il marchio dispone anche di un monomarca a La Villa, in Alta Badia, inaugurato tre anni fa. “Stiamo sperimentando con questo store il nostro futuro concept retail, ma prima vogliamo concentrarci sulla commercializzazione wholesale e consolidarci nei diversi mercati”, spiega Dal Bello.
 
Altro focus, il mondo digital: oltre al restyling del proprio e-store, attivo solo in Europa e pensato per collaborare, e non competere, con il canale wholesale, la società inserirà a marzo un e-commerce manager, che avrà il compito di delineare i futuri sviluppi della vendita online. Canale in forte crescita, visto che il fatturato realizzato sul Web è più che raddoppiato nel 2019, arrivando a 240.000 euro, di cui il 70% in Italia. Inoltre, Pànchic lancerà quest’anno un configuratore che consentirà al cliente di personalizzare in ogni minima parte il modello storico del brand, la P01, in termini di colori, materiali e dettagli; l’azienda sta lavorando per garantire una consegna in soli tre giorni.
 
“La campagna vendita della PE 2020 si è chiusa a +40% e per l’AI 2020-21 stimiamo un andamento analogo”, conclude Dal Bello. “Inoltre, quest’anno il brand compie 10 anni e per celebrare questo importante anniversario stiamo pensando a un evento dedicato a Milano e a collaborazioni di co-branding con stilisti e designer”.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.