×
1 568
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Onward Luxury Group affida la direzione a Fabio Ducci e punta sui giovani

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 17 set 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Grandi manovre all’interno dell’Onward Luxury Group (OLG). La filiale di lusso dell’omonimo gruppo giapponese si riorganizza in seguito alla partenza di Franco Penè, il suo storico leader. Dopo la nomina lo scorso anno di Takehiro Shiraishi come presidente di Onward Italy, la holding del gruppo in Europa, son state recentemente modificate le direzioni delle sue due branche aziendali: Jil Sander e Onward Luxury Group, quest’ultima ora guidata da Fabio Ducci.

Fabio Ducci - ph Dominique Muret


Per quanto riguarda OLG, che possiede Moreau e Charlotte Olympia e produce e distribuisce le collezioni di abbigliamento e calzature di numerosi brand, la società si è dotata da gennaio di un nuovo CEO: Fabio Ducci. Dal 2015, il manager italiano dirigeva la divisione calzature di Onward Luxury Group. Ora si occupa anche della divisione ready-to-wear.
 
“Voglio riconnettermi con il percorso compiuto in origine da Franco Penè, rendendo nuovamente il gruppo un vero incubatore di talenti e arricchire il nostro portafoglio di marchi di proprietà. Abbiamo appena lanciato due marchi di scarpe, Carlotha Ray e F_WD e abbiamo in cantiere numerosi altri progetti. In particolare un nuovo importante marchio nelle calzature”, confida Fabio Ducci a FashionNetwork.com, in occasione del lancio di F_WD a Milano in un pop-up store situato sull’elegantissima Via Sant’Andrea, mentre il marchio è disponibile anche a Parigi fino al 15 ottobre in un pop-up al Bon Marché.

Nell’ottobre 2018, Axel Keller era stato invece promosso CEO di Jil Sander, succedendo ad Alessandra Bettari, diventata vicepresidente di Onward Luxury Group (OLG). Allo stesso tempo, la produzione del marchio tedesco di proprietà di Onward è stata separata da quella degli altri marchi in licenza dal gruppo. E ora potrà appoggiarsi ad un sito produttivo dedicato, quello fiorentino dell’ex società Gibò, mentre le collezioni delle altre etichette saranno gestite da una fabbrica bergamasca.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.