×
1 568
Fashion Jobs
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
LABO INTERNATIONAL
Export Business Development Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Manager - Lombardia e Sicilia
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
CRM Specialist
Tempo Indeterminato · RIMINI
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Compliance And Testing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
ww Distribution Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Project Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Digital Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
MANPOWER PROFESSIONAL
Expansion Manager Franchising
Tempo Indeterminato · CESENA
VIVIENNE WESTWOOD SRL
Purchasing And Procurement Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · SALERNO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
JIL SANDER SPA
IT Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Product Manager Maglieria
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
Pubblicità
Di
Adnkronos
Pubblicato il
30 mar 2021
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Onu: oltre 150 grandi marchi coinvolti nello sfruttamento degli uiguri

Di
Adnkronos
Pubblicato il
30 mar 2021

Oltre 150 società cinesi e straniere sono indirettamente coinvolte nel lavoro forzato e lo sfruttamento della comunità uigura detenuta nei campi di internamento in Cina. Lo rivela un nuovo rapporto stilato da 16 esperti indipendenti delle Nazioni Unite, che denuncia gravi violazioni dei diritti umani contro la minoranza musulmana.

Un negozio della Nike - Ansa


Non vengono nominati, ma il rapporto rileva il coinvolgimento di grandi marchi noti al pubblico, ed invita le aziende a rivedere la propria catena di approvvigionamento. A tredici governi, anche questi non nominati, viene invece ricordata la responsabilità di garantire che le società con sede nel loro territorio rispettino i diritti umani in tutti gli aspetti della loro attività.

Secondo gli esperti, gli uiguri vengono impiegati con la forza in lavori a bassa qualifica e ad alta intensità nell'industria agricola, tessile, automobilistica e tecnologica. Inoltre, sono vittime di ''sfruttamento e abusi, costituiti da detenzioni arbitrarie, traffico di esseri umani e riduzione in schiavitù tramite il lavoro forzato''. Viene quindi chiesto l'accesso senza ostacoli per una delegazione che possa esaminare la situazione in diverse province, in particolare quella dello Xinjiang.

La Cina ha sempre respinto le accuse sui campi di internamento, in cui si stima siano state detenute oltre 1 milione di persone dal 2017, affermando che si tratta di ''centri di istruzione professionale'' per sradicare l'estremismo e il terrorismo.

Copyright © 2021 AdnKronos. All rights reserved.