×
1 518
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Off-White spinge l'acceleratore sul retail

Pubblicato il
today 14 nov 2018
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Niente sembra fermare il vulcanico designer Virgil Abloh e il suo marchio di prêt-à-porter Off-White, controllato con una quota di maggioranza dalla holding italiana New Guards Group. Cavalcando il successo ottenuto e la visibilità acquisita dopo la sua nomina lo scorso marzo come direttore artistico dell’uomo di Louis Vuitton, lo stilista statunitense di origine ghanese, cresciuto con la cultura streetwear e hip-hop degli anni ‘90, spinge a fondo sullo sviluppo del suo marchio street-couture moltiplicando le aperture di negozi.

L'ultima apertura della label di proprietà italiana è avvenuta a Xian, in Cina - off---white.com


Qualche giorno fa, la sua etichetta ha inaugurato il primo punto vendita Off-White in Medio Oriente, a Dubai, all’interno del centro commerciale The Dubai Mall, seguito da una nuova boutique in Cina, a Xian, città nel centro del Paese, la cui apertura è stata svelata questo lunedì sul profilo Instagram di Off-White. A fine settembre, era stata la volta dell’inaugurazione del primo store del brand in Thailandia, a Bangkok, nel mall Siam Paragon, con la collaborazione di un partner locale, mentre in agosto il marchio era approdato a Manila, nelle Filippine, attirando come ogni volta una lunga processione di fan.
 
Durante la sua partecipazione al Vogue Fashion Festival, tenutosi a Parigi la scorsa settimana, Virgil Abloh ha annunciato che punta ad avere 40 negozi a partire dal prossimo anno. Attualmente, il suo sito web riporta 36 punti vendita, che comprendono poco più di 20 boutique e diversi shop-in-shop in grandi magazzini come Galeries Lafayette, Harrods, Harvey Nichols e Selfridges.

Non serve rimarcare che si tratta di un programma ambizioso per Off-White, ma non fuori portata, visto il ritmo al quale la casa di moda si sta sviluppando, spinta dalla sua forte presenza sulle reti sociali. Il suo profilo Instagram vanta 5,6 milioni di follower, mentre Off-White è stato consacrato dal sito Lyst come il marchio più ricercato dell’anno. Senza contare le molteplici collaborazioni realizzate con una pletora di marchi e insegne, che rilancia e alimenta costantemente la macchina mediatica.
 
Fondato nel 2012, il brand di abbigliamento per uomo e donna raggiungeva nel 2014 un fatturato di 2,6 milioni di euro. Tre anni dopo, secondo le ultime cifre pubblicate nel 2017 dalla società con sede in Italia, le vendite sono salite a 56,5 milioni di euro, con un incremento del 75% rispetto ai 33,9 milioni di euro del 2016.
 
Il marchio è controllato con una quota di poco superiore al 53% dal New Guards Group, holding italiana fondata a Milano da Claudio Antonioli, Davide De Giglio e Marcelo Burlon, che raggruppa al suo interno, al fianco di Off-White, i marchi Marcelo Burlon County of Milan, Palm Angels di Francesco Ragazzi, Heron Preston, Unravel Project, Alanui e A_plan_application.