×
1 281
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Controlling Reporting & Finance Projects Lead
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Industrializzatore/Industrializzatrice Pelletteria
Tempo Indeterminato · PADOVA
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Direttore - Department Store Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Media Insights Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
THUN SPA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Affiliate E-Commerce Coordinator
Tempo Indeterminato · CHIASSO
VERSACE
Stock Controller - Napoli
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Responsabile Ricerca Tessuti
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
TBD EYEWEAR
Creative Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Accessori Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Loss Prevention Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
AZIENDA RETAIL
Marketing Director
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Quality Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
FOURCORNERS
Sales Manager Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
FOURCORNERS
Sales Manager Lombardia
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
RANDSTAD ITALIA
Art Director - Beni di Lusso e Gioielli
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
28 feb 2020
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Off-White: “Slightly off”, un leggero spostamento

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
28 feb 2020

Virgil Abloh è davvero bravo a creare scenografie – per la sua ultima sfilata del 27 febbraio a Parigi, si è trattato di una selezione di automobili Mercedes, tagliate a metà in orizzontale e in verticale, che rappresentavano il punto focale di una serie di spazi quadrati attorno ai quali sfilavano le modelle. Non proprio al livello di John Chamberlain (artista visivo americano noto per le sue sculture in metallo realizzate a partire da ricambi di auto, ndr.), ma dannatamente riuscito.

Off-White - Autunno-Inverno 2020 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula


Alcuni cameraman eccitati, equipaggiati con Steadicams registravano ogni passaggio di questo impressionante cast, all'interno della sala per la boxe “Marcel Cerdan”, zona est di Parigi. Ma poche modelle sono state in grado di creare un'ondata di eccitazione tanto intensa quanto quella generata da Yolanda Hadid, la mamma di Bella e Gigi, che a 56 anni ha sfilato con fierezza in un blazer bianco screziato da graffiti grigi, uno di parecchi creati con il medesimo stile.
 
La sua beniamina, Bella, aveva fatto il suo primo passaggio in un abito nero molto rigido, in stile pseudo-elisabettiano, con collo sofisticato e corpetto svasato. Il conte Robert Dudley lo avrebbe adorato, e lei componeva una superba immagine d’apertura. Sua sorella più grande, Gigi, ha concluso il défilé indossando una miscela di un abito da regina delle fate tagliato a 45 gradi da un parka sportivo blu oltremare. Non stupisce che il designer abbia intitolato questa collezione autunno-inverno 2020/21 “Slightly Off” (leggermente spostata, che si può interpretare anche come un po’ sfalsata, e per estensione, stravagante, ndr.).

Virgil Abloh ha sempre amato i ritagli, e stavolta ha realizzato versioni groviera di maglie bianche, top e abiti in cotone – non proprio riuscito il look indossato da Carolyn Murphy – e trench a buchi che lasciavano intrvedere mutandine gonfie su modelle come Mariacarla Boscono. La sua altra grande idea sono state le gonne, i pantaloni e gli impermeabili in pelle di vacca frisona, in blu egiziano e bianco. Alcuni trovano che Virgil Abloh abbia la tendenza ad andare troppo a guardare da altre parti per trovare le idee – ma gli outfit descritti qui sopra derivano da concept che sono veramente farina del suo sacco.
 
Lo stilista vive in maniera comoda grazie alle sue attività notturne come DJ, e la sua colonna sonora era la migliore di Parigi in questi giorni: jazz drammatico di musicisti come Chick Corea e Yussef Dayes. Anche se quelli di noi che hanno provato a ballare sui suoi mix ai party hanno avuto qualche problema.

Off-White - Autunno-Inverno 2020 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula


In sintesi, nel complesso in passerella abbiamo assistito a un bello spettacolo, e la collezione è stata abbastanza rispettabile, anche se non abbiamo certo assistito a qualcosa di rivoluzionario. Soprattutto nella settimana (questa, giustappunto) in cui il New York Times ha dedicato un lungo articolo a speculare sul fatto che Virgil Abloh possa diventare il Karl Lagerfeld di questa generazione. Un articolo da prendere con le pinze. La motivazione del pezzo era che Karl, proprio come Virgil, era un tuttofare multi-eclettico che ha ceduto i propri servizi a vari brand.
 
Nessuno può comunque mettere in discussione l'indubbio appeal commerciale dell'opera di Virgil Abloh: sono la qualità, la levatura e l’anima del designer che sollevano domande. Così come il suo senso della modestia. Lagerfeld è stata sicuramente la persona più calcolatrice di tutta la storia della moda, ma era anche qualcuno che non si dava false arie di grandezza. Io, che l’ho conosciuto per 30 anni, non ricordo di averlo sentito presentarsi come artista. Non si può dire altrettanto di Virgil Abloh.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.