×
1 672
Fashion Jobs
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Digital Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
MANPOWER PROFESSIONAL
Expansion Manager Franchising
Tempo Indeterminato · CESENA
VIVIENNE WESTWOOD SRL
Purchasing And Procurement Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
JIL SANDER SPA
IT Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Product Manager Maglieria
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
District Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
Pubblicità
Pubblicato il
28 set 2021
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Occhialeria: export +52,8% sul 2020 nel 1° semestre, ANFAO alza le stime

Pubblicato il
28 set 2021

I dati dell’Associazione Nazionale italiana Fabbricanti Articoli Ottici (ANFAO), organizzazione aderente a Confindustria Moda, riferiti al periodo gennaio-giugno 2021, donano ottimismo ai player dell’occhialeria italiana, migliorando le aspettative e prospettando un ritorno completo ai valori del 2019 già a fine anno. 

ANFAO/Facebook


A guidare la ripresa sono soprattutto le montature da vista per le esportazioni e le lenti oftalmiche nel mercato interno, mentre i principali mercati di esportazione dell’eyewear italiano sono tutti in ripresa. In alcuni di questi, gli occhiali sono già tornati ai valori pre-Covid.
 
“Il 2020 è stato un anno estremamente impegnativo per il settore e per tutto il nostro sistema ANFAO – sia per l’Associazione che per la nostra manifestazione di punta: MIDO”, ha affermato in un comunicato il presidente Giovanni Vitaloni. “Avevamo previsto un 2021 di transizione, ancora sottotono in attesa di vedere un recupero dei valori pre-Covid solo nel 2022. I dati del primo semestre, sia per quanto riguarda i consumi interni, sia, soprattutto, per le esportazioni, ci consentono, invece, di ritoccare in meglio le previsioni fino a pensare di raggiungere già a fine anno i livelli del 2019. Anche alle fiere di settore che finalmente si riaffacciano ai mercati, pensiamo ad esempio al DaTE, o al Silmo, tenutosi pochissimi giorni fa, si respira aria di ripresa e volontà di ricominciare. Sotto questo punto di vista sono ottimista per il prossimo MIDO”, la mostra Internazionale di ottica, optometria e oftalmologia organizzata proprio da ANFAO, che si svolge a Milano dal 1970 e che terrà la prossima edizione negli spazi di Rho fieramilano dal 12 al 14 febbraio 2022.

Le esportazioni, che assorbono circa il 90% della produzione del settore, si sono attestate a 2,034 miliardi di euro, con una crescita del 52,8% sullo stesso periodo del 2020, e solo 4,1 punti percentuali al di sotto dei valori del 2019. Considerando l’andamento mensile delle esportazioni nel primo semestre del 2021, addirittura nei mesi di aprile e giugno esso supera i valori del 2019.
 
L’accelerazione ha interessato in particolare il comparto delle montature, le cui esportazioni per 649 milioni di euro nel periodo gennaio-giugno 2021 hanno già superato del 2,6% i valori dello stesso periodo del 2019. Più sottotono le esportazioni di occhiali da sole, a 1,342 miliardi di euro, che recuperano benissimo sul 2020 (+47%), ma restano ancora in negativo rispetto al 2019 (-6,7%). Le lenti, 42 milioni di euro di export, salgono del 30,8% sul 2020, ma sono al di sotto del 15,5% sul 2019.
 
In termini di aree geografiche, valutando montature da vista e occhiali da sole insieme, le esportazioni hanno recuperato benissimo in tutte rispetto al 2020. Il dato più significativo è la crescita dell’export verso l’Europa di un +55,6% rispetto allo stesso periodo del 2020 e del 5,5% sul 2019, mentre l’America scende del 4% rispetto all’epoca pre-Covid, ma sale del 61,9% sullo scorso anno. Europa e America che, va ricordato, insieme assorbono ben oltre l’80% delle esportazioni totali del settore. Ottimi nell’ultima annata il +48,2% dell’Oceania e il +77,9% dell’Africa rispetto al 2020.
 
Per singoli Paesi di esportazione, considerando sempre insieme occhiali da sole e da vista, il gap rispetto al 2019 è già stato, in parte o totalmente, colmato, ad eccezione che in Spagna (-25%, ma +40,4% sul 2020). Ottimi soprattutto i risultati nel Regno Unito (+103,6% sul 2020 e +24% sul 2019) e in Francia (+63,4% sul 2020 e +1% rispetto al 2019)

Le esportazioni dell'eyewear italiano per continenti e principali mercati - ANFAO


Le importazioni sono invece salite del 27,5%, a 638 milioni di euro, rispetto all’anno precedente, ma registrano ancora un -9,9% rispetto al 2019.
 
Bene anche il mercato interno nei primi 6 mesi del 2021, con le vendite presso il canale ottico che sono cresciute in valore di oltre 30 punti percentuali sullo stesso periodo del 2020, ancora al di sotto dei valori dello stesso intervallo di tempo del 2019 di circa il 4%.
 
La dinamica ricalca il quadro generale del mercato dell’ottica italiano degli ultimi anni: una crescita trainata dalle lenti oftalmiche (e al loro interno dal segmento a maggior valore aggiunto – le lenti progressive) e in parte dalle montature, spiega ANFAO nella nota. L’occhiale da sole, invece, recupera bene sul 2020, ma resta molto in sofferenza e lontano dai valori del 2019.
 
Alla luce di tali risultati, ANFAO ha rivisto verso l’alto le previsioni per il 2021: se il trend si mantenesse costante il settore vedrebbe una chiusura d’anno di poco superiore in valore (tra lo 0,5% e l’1%) rispetto al 2019 sia per le esportazioni che per la produzione. L’associazione mette comunque in guardia sui fattori critici che potrebbero minare questa ripresa generale, a cominciare dalla sostanziale incertezza che le varianti del coronavirus infondono sull’andamento della pandemia e delle campagne vaccinali.
 
In Italia poi saranno da monitorare bene l’andamento dell’inflazione e gli annunciati rincari dell’energia, la spinta alla ripresa dovuta al settore delle costruzioni (è sostenibile nel medio-lungo periodo?) e soprattutto il rispetto delle condizioni imposte dall’Europa per il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), conclude l’associazione di categoria.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.