×
1 309
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENCIAL
Cost Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Commerciale/Export
Tempo Indeterminato · ROMA
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Ansa
Pubblicato il
26 lug 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Nuove azioni legali contro il Regno Unito su accordi post-Brexit

Di
Ansa
Pubblicato il
26 lug 2022

La Commissione europea ha avviato quattro nuove procedure di infrazione contro il Regno Unito "per non aver rispettato parti significative del protocollo per l'Irlanda del Nord", l'intesa di fine 2020 per mantenere l'apertura del delicato confine terrestre tra l'Ulster (Gb) e la Repubblica d'Irlanda (Ue). Si aggiungono alle iniziative legali di metà giugno. L'obiettivo, spiega, è garantire il rispetto del Protocollo in settori chiave, "perché l'Irlanda del Nord continui a beneficiare del suo accesso privilegiato al mercato unico europeo e proteggere salute, sicurezza e sicurezza dei cittadini Ue e l'integrità del mercato unico".


"Nonostante i ripetuti appelli del Parlamento europeo, dei 27 Stati membri dell'Ue e della Commissione europea ad attuare il Protocollo, il governo del Regno Unito non è riuscito a farlo", segnala la Commissione ricordando di non essersi astenuta dall'avviare procedure per oltre un anno per creare lo spazio per soluzioni comuni. "Tuttavia, lariluttanza del Regno Unito a impegnarsi in discussioni significative dallo scorso febbraio e il continuo passaggio del progetto di legge sul protocollo dell'Irlanda del Nord al parlamento del Regno Unito vanno direttamente contro questo spirito", aggiunge.

Nel dettaglio le nuove procedure di infrazione nei confronti del Regno Unito rispetto all'Irlanda del Nord riguardano: il mancato rispetto dei requisiti doganali, di supervisione e controllo dei rischi sulla circolazione delle merci da Irlanda del Nord a Gran Bretagna, che per l'Ue aumenterebbe significativamente il rischio di contrabbando. La mancata notifica del recepimento della legislazione Ue sulle accise applicabili dal 13 febbraio 2023, con un rischio fiscale per l'Ue in termini di accise non riscosse o riscosse ad aliquote inferiori. 

Mancata notifica del recepimento delle norme dell'Ue sulle accise sull'alcol e le bevande alcoliche. E infine la mancata attuazione delle norme dell'Ue sull'imposta sul valore aggiunto (Iva) per il commercio elettronico. Le lettere inviate al Regno Unito chiedono alle sue autorità di intraprendere rapide azioni correttive per ripristinare il rispetto dei termini del protocollo. Il Regno Unito ha due mesi per rispondere alle lettere, passati i quali la Commissione è pronta a intraprendere altre azioni.

Copyright © 2022 ANSA. All rights reserved.

Tags :
Distribuzione