×
1 631
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Credit Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Digital Acqusition Media Specialist Appartenente Alle Categorie Protette Legge 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Wholesale Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Media Strategist, Native Content & Affiliates
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Responsabile Sviluppo Franchising - Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Talent Acquisition Partner
Tempo Indeterminato ·
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Export Area Manager- Russian Speaker
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Retail Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Head of Supply Chain Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
International Wholesale Manager - Fragrances
Tempo Indeterminato · LUCCA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Emea CRM Coordinator & Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
FENICIA SPA
Responsabile Acquisti Donna (Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
TRUSSARDI
General Accounting Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Prodotto
Tempo Indeterminato · TORINO
FOURCORNERS
CRM Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Paid Media Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Wholesale E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
28 apr 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Nonostante le difficoltà, Puma registra una forte crescita nel primo trimestre

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
28 apr 2021

Lo specialista tedesco dell’abbigliamento sportivo Puma ha annunciato una progressione del 26% nelle vendite del primo trimestre, nonostante il contesto poco favorevole a causa del prolungamento dei lockdown, dei problemi di approvvigionamento e degli appelli a boicottare il brand in Cina legati alla situazione della minoranza Uiguri in Xinjiang.


Arruolando Neymar, Puma ha fatto un doppio colpo, nel calcio e nell'e-sport. Il 10 maggio, la star sarà su Twitch per il lancio del gioco Fornite "Neymar Jr. X PUMA Crazy Playground" - PUMA


Lo scorso marzo, infatti, diversi marchi occidentali di abbigliamento, tra cui Puma e il suo rivale Nike, sono stati presi di mira in Cina dopo notizie relative ai loro approvvigionamenti nella regione autonoma cinese e alle accuse di lavoro forzato. Tuttavia, il marchio è stato apparentemente in grado di resistere a questa turbolenza.
 
Le vendite di Puma nel primo trimestre si sono attestate a 1,549 miliardi di euro, in significativo aumento anche rispetto al primo trimestre 2019. L’utile operativo è più che raddoppiato, arrivando a 154 milioni di euro, e l'utile netto è quasi triplicato, a 109 milioni di euro. Cifre che superano le stime degli analisti.

Nel periodo, il fatturato del brand nella regione Asia-Pacifico è salito del 29%, grazie soprattutto alla Greater China. La società ha tuttavia sottolineato che "le recenti tensioni politiche nei mercati chiave" hanno portato a una maggiore incertezza nel settore.
 
Inoltre, il gruppo sta ancora affrontando le conseguenze della pandemia di coronavirus. In Europa e America Latina, circa il 30% dei negozi che vendono i prodotti del marchio è ancora chiuso, mentre recentemente sono entrate in vigore nuove restrizioni in altre regioni, come l'India o il Canada..


Puma ha registrato una crescita significativa nel primo trimestre - Puma


Nel primo trimestre, Puma ha visto le proprie vendite aumentare a due cifre in tutte le principali aree geografiche. La zona delle Americhe, beneficiando della ripresa dell'attività in Nord America, ha registrato una crescita delle vendite del 38,5%. L'Europa, nonostante la chiusura dei negozi, in particolare in Francia e Germania, è salita del 14%. Il gruppo sottolinea che il running e la categoria training hanno trainato le vendite di scarpe e abbigliamento (+ 27%), mentre gli accessori sono cresciuti del 19,4%.
 
Mentre il canale wholesale è salito del 24,3% nel trimestre, il retail ha registrato un aumento del 31%, sfiorando i 347 milioni di euro, grazie all’e-commerce, balzato di quasi il 75%.
 
Secondo il gruppo, la pandemia continuerà a frenare le sue attività per tutto il 2021, prevedendo comunque per l’intero esercizio una crescita delle vendite di circa il 15% e una redditività notevolmente superiore a quella registrata lo scorso anno.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.