Nike accusa Puma di aver “copiato” scarpe e tecnologie brevettate

Nike ha citato in giudizio Puma alla Corte Federale, accusando la filiale nord americana del marchio rivale di articoli sportivi di aver copiato alcune delle proprie tecnologie brevettate, riferendosi in particolare ai modelli Flyknit, Air e alle scarpette da calcio. 

Facebook: Nike Flyknit

La denuncia afferma che Puma "ha rinunciato all'innovazione indipendente e utilizza invece le tecnologie di Nike senza permesso".

Nike ha presentato istanza alla Corte Federale del Massachusetts perché Puma North America ha sede a Westford, MA. Secondo Nike, che ha lanciato la sua linea Flyknit nel 2012, Puma avrebbe inziato a produrre la linea “Ignite”, per cui è accusata di aver truffato la tecnologia brevettata, solo tre anni dopo, nel 2015.

Nike afferma inoltre che Puma ha rubato il suo modello Air brevettato, registrato nel 2008. Nike sostiene anche che la scarpa Jamming di Puma, del 2017, è una copia del modello Air.

Le accuse di Nike affermano inoltre che Puma ha violato due brevetti per l'assemblaggio delle scarpette da calcio, che è progettato per fornire maggiore supporto e ridurre l'affaticamento.

Puma è pronta per combattare la causa, sostenendo che non vi è alcuna violazione. Un portavoce di Puma ha rilasciato una dichiarazione, dicendo "faremo di tutto per difenderci da queste accuse".

Versione italiana di Edoardo Meliado

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

SportIndustry
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER