×
1 128
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
7 mar 2021
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Nicolas Di Felice dà nuovo impulso a Courrèges

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
7 mar 2021

Ritorno in passerella riuscito per la maison Courrèges, ora curata da Nicolas Di Felice. Con la collezione per l’Autunno-Inverno 2021/22, presentata nel quadro della Fashion Week virtuale di Parigi, la famosa casa di moda transalpina apre un nuovo capitolo della sua storia, svelando un guardaroba fresco, giovane e ben inserito nel proprio tempo senza però rinnegare le sue origini.

Vinile e minigonna a trapezio - Courrèges


Effetti grafici, silhouette molto corte, linee geometriche, monoblocchi di colori, vinile e pelle da tutte le parti… Si ritrova il DNA della maison, che ha bruscamente paracadutato la moda nel futuro più di mezzo secolo fa. Attraverso piccole creazioni semplici e facili da indossare, mai banali e con una vera attenzione ai dettagli, il nuovo direttore artistico rivisita i codici della griffe con un tocco contemporaneo, iscrivendosi nella linea di André e Coqueline Courrèges, e facendo riferimento in particolare ai primi anni creativi della coppia.
  
Già il défilé da solo si erge a manifesto di questa nuova era, con le modelle a sfilare in un cubo gigante a cielo aperto, di un bianco immacolato, con l’unica presenza di una telecamera piantata nel suo centro. Lo spazio, la stazione di Gare des Mines ad Aubervilliers, situata nell’hinterland di Parigi, viene preso d’assalto da alcuni giovani al termine dello show, che ne scavalcano le pareti liscie e bianche per unirsi alla festa.
 
Percorrendo con disinvoltura tutto il perimetro di questo set dall’aspetto futurista, la ragazza Courrèges sembra essersi proiettata direttamente dagli anni ‘60 al mondo d’oggi, che affronta con naturalezza e sicurezza in sé. In berretto con visiera e maglione con cerniera, calzando stivali delle sette leghe a mezza coscia, con abiti super corti e grandi occhiali neri non manca di classe.

Il famoso abito trapezio alto fino quasi all’inguine con grandi tasche viene declinato in diversi modelli, che mixano parte alta in jersey stretch e bassa in crêpe di lana. Essenzialmente viene proposto in bianco e nero, ma anche in rosa pallido e rosso vivo. Il guardaroba passa in rassegna anche gli altri grandi classici di Courrèges, dalle minigonne a trapezio ai cappotti corti, passando per i capi in pelle o vinile e i piccoli giubbotti con rivetti, dotati a volte di ampi colletti di pelliccia.

L'abitino con tasche - Courrèges


Cerchi e quadrati sono ripresi nella parte superiore di alcune tute o abiti in crêpe di lana. Il motivo geometrico del tondo torna pure in abiti con ampi décolleté, in top e pantaloni di pelle traforati. Da notare anche i completi tunica-pantalone in maglia seventies, e i cappotti più ampi a larghi quadri, ispirati a un motivo del 1963. Senza dimenticare il tocco vintage nelle grandi valigie quadrate (senza ruote!) caratterizzate dal logo del marchio e trasportate a mano.
 
Dopo che è stata ceduta dai suoi fondatori nel 2011, è la terza volta che si tenta di rilanciare la casa di moda posseduta dal 2017 da Artémis, la struttura d’investimento della famiglia Pinault. Una bella sfida per lo stilista belga Nicolas Di Felice, che ha lavorato in particolare per Nicolas Ghesquière da Balenciaga e Louis Vuitton e per Raf Simons da Christian Dior prima di arrivare da Courrèges.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.