NiRa Rubens punta sull’estero e sulla personalizzazione

NiRa Rubens, brand di calzature dipinte a mano fondato nel 2016 dai coniugi Nicoletta Giacon e Ramon Gobbo, dopo essere entrato in circa 250 negozi in Italia volge ora lo sguardo all’estero, che oggi pesa per il 20% sul fatturato, con un focus particolare sulla Germania.
Il cuore rosso, segno distintivo di NiRa Rubens

“Siamo basati nella Riviera del Brenta, località di grande valore artistico e culturale, e siamo posizionati nelle più belle vetrine del Lago di Garda e del Trentino Alto Adige, dove tradizionalmente c’è un grande afflusso di turisti tedeschi, che quindi conoscono già il nostro marchio”, ha spiegato a FashionNetwork.com Nicoletta Giacon. “NiRa Rubens è nato dal desiderio di mio marito, manager con decennale esperienza nei settori calzature e abbigliamento, di disegnare le scarpe e lanciare un progetto suo. Abbiamo studiato molto, ci volevano una tecnica e una conoscenza approfondita. Oggi abbiamo 15 dipendenti, tra cui tre ex restauratrici, con una grande esperienza sui colori; collaborano inoltre con noi alcune decoratrici dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, la cui preparazione e tecnica garantiscono dei risultati davvero di alto livello”.
 
NiRa Rubens, il cui nome è composto dalle iniziali di Nicoletta e Ramon e da un omaggio al celebre pittore fiammingo, realizza le proprie creazioni con diverse tecniche (mano libera, aerografia, tampone, ecc.), utilizzate su pellami e stoffe: “I materiali che dipingiamo devono essere naturali, quindi di alta qualità, e testati. Siamo partiti con il cuore e la stella, ancora oggi nostri disegni iconici; il nostro marchio di fabbrica è il fatto che dipingiamo anche la suola, garanzia del ‘fatto a mano’”.
 
Il brand, che propone calzature da uomo e da donna, sta pensando di offrire ai clienti la possibilità di personalizzare le scarpe con parole o frasi scelte da loro, mantenendo sul lato la stella o il cuore come “firma” distintiva dell'azienda.

NiRa Rubens, PE 2019
 
Tra i progetti futuri c'è l’apertura di corner e la diversificazione dell’offerta con borse e piccola pelletteria, sempre personalizzate: “All’inizio realizzavamo già qualche proposta di borse, ma abbiamo messo in stand by il progetto per concentrarci sulle calzature”, ha precisato Giacon.  
 
Per la PE 2019 NiRa Rubens propone una collezione che combina effetti metallizzati, in oro e argento, con colori decisi come il bluette, l’arancione e il rosa; il bianco, colore tradizionale delle sneaker, viene proposto anche nella versione madreperla. I tessuti ricordano le tute usate dagli astronauti e i materiali ad alta tecnologia.
 
NiRa Rubens, che produce tra 40.000 e 50.000 paia di scarpe all’anno, ha chiuso il 2018 con un fatturato di circa 2,8 milioni di euro.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - ScarpeLusso - ScarpeDistribuzioneCollezione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER