×
1 275
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
17 gen 2019
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

New Look fallisce in Belgio

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
17 gen 2019

Dopo aver raggiunto recentemente un accordo per ristrutturare il proprio debito, passando allo stesso tempo nelle mani dei suoi creditori, New Look prosegue la cura dimagrante cui si è dovuto sottoporre. L’insegna britannica ha annunciato di aver presentato istanza di fallimento il 16 gennaio dichiarandosi insolvente presso il Tribunale Commerciale di Bruxelles, preparandosi dunque a uscire dal mercato belga.

Il negozio New Look di Bruxelles, situato nel centro Anspach - New Look


“Dopo un esame della sua situazione finanziaria e commerciale, New Look Belgique, che attualmente gestisce sei negozi in Belgio, ha concluso di non essere in grado di proseguire la propria attività, decidendo di porvi fine”, ha indicato la catena del Regno Unito in un comunicato. “La società non ha raggiunto le vendite e la redditività necessarie”.
 
Il fallimento interessa circa 110 dipendenti. Il quotidiano nazionale La Libre Belgiqueha scritto il 17 gennaio che i dipendenti del marchio, riunitisi in assemblea generale a Bruxelles, hanno votato per scioperare, denunciando la procedura scelta dalla società, che elude, secondo i sindacati, la legislazione che consente ai dipendenti di ottenere indennità e misure di sostegno. La prossima settimana è prevista un’audizione in tribunale.

In difficoltà da diverse stagioni nel segmento della moda a prezzi bassi, l’azienda precisa anche che “continua la revisione strategica degli altri mercati internazionali di New Look”, i quali comprendono la Francia, dove in un primo tempo il marchio aveva annunciato l’adozione di un piano sociale lo scorso autunno, prima di ritrattarlo e di ordinare una verifica della filiale transalpina. Nel corso di quest’anno potrebbero quindi essere chiusi molti store New Look in Francia, anche se un'uscita totale dall’Esagono per il momento è ancora esclusa.
 
Ricordiamo che il 14 gennaio la società ha presentato un nuovo accordo sul proprio debito: questo ha raggiunto il picco di 1,35 miliardi di sterline, ma sarà ridotto a 350 milioni di sterline. In cambio, i vari creditori della catena inglese (che non ne comunica i nomi) deterranno come contropartita il 72% della società, mentre Brait, il suo proprietario dal 2015, conserverà il 20% del capitale sociale come azionista di minoranza. Nell’anno fiscale 2017/18, le vendite di New Look erano diminuite del 7,3%, a 1,34 miliardi di sterline (1,52 miliardi di euro), mentre il suo risultato operativo era stato di -74,3 milioni di sterline (-84,4 milioni di euro). 

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.