New York: gli stilisti snobbano lo Shed per i legami con Trump

Bufera sullo Shed: il nuovo polo culturale di New York a Hudson Yards era candidato a ospitare importanti sfilate della settimana della moda, ma i top designer che avevano pensato di trasferire lì le loro passerelle hanno cancellato lo "slot" dopo che in agosto sono emersi legami tra Donald Trump e Stephen Ross, un membro del board e il tycoon immobiliare responsabile del progetto.

theshed.org
 
Michael Kors, Vera Wang e Rag&Bone si sono ritirati e sfileranno altrove, riporta il New York Post, attribuendo il boicottaggio al fatto che Ross aveva intenzione di organizzare una cena raccogli fondi per Trump nella sua villa agli Hamptons.
 
"Lo Shed è finito", ha detto al New York Post Fern Mallis, la veterana della moda che negli anni Novanta creò dal nulla la Fashion Week di New York. Un’inversione di rotta, dunque, da quando a gennaio, alla vigilia dell'inaugurazione del centro culturale, Women's Wear Daily aveva decretato che "la settimana della moda si terrà li, una volta finiti i lavori". Mentre la Fashion Week prende il via, soltanto uno stilista, Helmut Lang, sembra aver optato per sfilare allo Shed.

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.

Lusso - Prêt à porter Lusso - AltroSfilate
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER