×
1 568
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Nasce Uoman, il brand dalla parte delle donne

Pubblicato il
today 23 ott 2019
Tempo di lettura
access_time 3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Debutta con l’autunno/inverno 2019-20 il nuovo marchio di total look femminile Uoman, fondato dalla stilista Barbara Tirotti e dalla famiglia siciliana di retailer di moda Gangarossa. La nuova proposta ha una particolarità: completamente eliminate le taglie, che secondo i fondatori “ingabbiano le donne”, differenzia la propria linea in base ai fit, dai più slim a quelli morbidi, riconoscibili da cinque diversi nomi di donna (le cui iniziali compongono la scritta Uoman): Ulla, Olga, Margò, Altea e Nora.


Barbara Tirotti, Direttore Creativo di Uoman


 
“Dopo tanti anni come direttore creativo di diversi brand, avevo voglia di creare qualcosa di mio e ho trovato nella famiglia Gangarossa dei soci in linea con i miei obiettivi”, ha raccontato a FashionNetwork.com Barbara Tirotti, affiancata da Giuliano e Guido Gangarossa, rispettivamente Direttore Commerciale e CFO di Uoman. “I nostri valori fondamentali sono la chiarezza, la correttezza e l’inclusività; oltre a eliminare le taglie, abbiamo adottato prezzi particolari, che non ricorrono allo stratagemma dei centesimi ma sono prezzi pieni: ad esempio le nostre maglie costano da 27 a 55 euro, le camicie 25, i pantaloni 32, i capispalla, i pezzi più costosi, superano di poco i 100 euro. Rinnoviamo continuamente la proposta con inserimenti bisettimanali”.
 
Per mantenere prezzi così competitivi ma salvaguardare al contempo la qualità, la società, che realizza il 50% della collezione in Italia, collabora anche con partner esteri di fiducia, scegliendo prevalentemente fibre naturali. La prima collezione si compone di circa 200 capi tra abbigliamento, scarpe, borse, bijoux e piccola pelletteria; in arrivo a novembre anche l’eau de toilette e le profumazioni d’ambiente.


Alcune proposte Uoman

 
Serrata la roadmap di aperture retail: dopo il primo negozio Uoman inaugurato il 19 ottobre a Catania, in corso Italia, via dello shopping della città, i prossimi opening saranno il 29 ottobre a Roma, angolo piazza Cola di Rienzo, e a novembre a Busto Arsizio e a Siracusa.
 
“Scegliamo location in zone commerciali di alto passaggio; tutti i nostri store hanno metrature abbastanza ampie, intorno ai 100/150 mq. Oltre ai negozi diretti, siamo disponibili ad aperture con partner che condividano i nostri valori”, spiegano Guido e Giuliano Gangarossa. “Abbiamo già firmato per una location in via Belfiore a Milano, dove entreremo a inizio 2020; entro i prossimi cinque anni vogliamo arrivare a 60 punti vendita in Italia, coprendo tutto il territorio nazionale, per poi eventualmente approcciare anche l’estero”.


Il primo negozio Uoman, aperto a Catania il 19 ottobre

 
Ma Uoman non è solo moda: i fondatori hanno creato infatti un ente no profit, la Fondazione Uoman, al quale saranno devoluti 10 centesimi per ogni capo venduto, con l’obiettivo di realizzare corsi di varia natura, sia su aspetti ludici che professionali, a cui le clienti potranno accedere sin dal primo acquisto. I corsi partiranno nel marzo 2020 e saranno calendarizzati sul sito del brand e promossi negli store a partire da gennaio.
 
“Crediamo nel rispetto e nell’attenzione verso le persone, anche internamente all’azienda. Per questo motivo abbiamo inserito la figura del People Satisfaction Manager, una specialista che girerà sia nelle sedi della società (a Catania quella legale e a Roma quella operativa, ndr) sia nei negozi per parlare con i dipendenti di problematiche lavorative o personali”, concludono i fondatori.

Uoman punta ad arrivare nell’arco di cinque anni a un giro d’affari di 40 milioni di euro.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.