NIPI Italia lancia il Thindown riciclato e apre una filiale in Nord America

Thindown, il primo e unico tessuto di piuma al mondo al 100% Made in Italy, oggetto di un brevetto mondiale della teatina NIPI Italia, ha presentato all’ultimo salone Milano Unica Recycled, la nuova versione del tessuto, realizzata con piuma e tessuto di contenimento in poliestere al 100% riciclati.

Thindown

“La piuma ha le stesse caratteristiche della piuma vergine, ma proviene da un post-consumo, con una riduzione dell’uso delle materie prime impiegate, per andare in direzione dell’eco-sostenibilità”, dice a FashionNetwork Stefania Lapponi, Executive Marketing & Brand Image Assistant di Thindown. Il Thindown è versatile: può essere stampato o applicato su accessori “prima impensabili”, indica la dirigente, come ad esempio la sciarpa in cashmere + Thindown vista allo stand, o borse e cappelli.
 
L’azienda ha presentato in fiera una collaborazione con Mackintosh, il marchio inglese che ha ‘inventato’ l’impermeabile, creando un capospalla imbottito in Thindown per questa stagione invernale. Nei prossimi mesi saranno annunciate nuove e importanti partnership e collaborazione come ad esempio quella con il marchio DuPont del gruppo Sorona per un prodotto dedicato allo sportswear, più evoluto rispetto al Flex, che sarà presentato l’anno prossimo.
 
L’azienda ha appena aperto una filiale negli Stati Uniti, a New York, che seguirà tutto il mercato del Nord America, e che si va ad aggiungere alla filiale a Hong Kong che segue il mercato cinese, e a distributori locali in Giappone e Corea, mentre Italia ed Europa sono seguiti direttamente dalla sede. Proprio negli States, il contratto d’esclusiva con il brand di sportswear Eddie Bauer andrà a scadenza al termine di quest’anno.
 
Nel 2018 la NIPI, che vanta 12 dipendenti diretti, ha prodotto 470.000 metri di tessuto Thindown, generando un fatturato che ha avvicinato i 6 milioni di euro, cifre sostanzialmente identiche a quelle dell’anno precedente. La previsione 2019 è per una crescita in doppia cifra. I mercati principali rimangono il Giappone (30%), gli USA (30%) e poi l’Europa in generale (20%), “ma l’Italia è cresciuta più di tutti quest’anno”, assicura la Lapponi.

Lo stand NIPI Italia/Thindown all'ultima edizione di Milano Unica - G.B. - FashionNetwork.com

Thindown ha proseguito poi la collaborazione con la biellese Fratelli Tallia di Delfino, l’azienda che produce tessuti pregiati per capi d’abbigliamento maschile di altissima qualità parte del gruppo Marzotto, per la capsule “Atmosphere”. Questa viene realizzata abbinando Il Thindown Goose 30 grammi, alto di gamma, a fibre nobili quali la lana e il cachemire. Per la stagione Autunno-Inverno 2020/21, la capsule è disponibile nel “Gentleman’s Wardrobe” di Fratelli Tallia di Delfino, dedicata al servizio esclusivo made to measure bespoke
 
Nata nel 2015, NIPI (Natural Insulation Products Inc.) detiene i diritti mondiali esclusivi del brevetto e della tecnologia di Thindown, che è sempre disponibile nelle versioni Duck Goose, nelle varianti Active, composta da uno speciale blend di piuma d’anatra e poliestere, Flex, tessuto stretch che segue i movimenti del corpo e appunto nella nuova Recycled, tutti accoppiabili a una membrana Downproof, per essere utilizzati con tessuti pregiati e in maglia come il cachemire e la lana.
 
Il tessuto Thindown è totalmente prodotto in licenza nello stabilimento di Chieti, in Abruzzo, da NIPI Italia S.r.l. con “R40”, macchinario nato dall’attività di ricerca e sviluppo di un team internazionale di ingegneri. L’azienda, con sede a Hong Kong, è stata creata da Paolo Bodo (ex Fila Sport e Sixty), che ne è l’AD e l’azionista di riferimento. 

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

TessileDistribuzioneBusinessInnovazioneCollezione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER