×
1 631
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Credit Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Digital Acqusition Media Specialist Appartenente Alle Categorie Protette Legge 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Wholesale Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Media Strategist, Native Content & Affiliates
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Responsabile Sviluppo Franchising - Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Talent Acquisition Partner
Tempo Indeterminato ·
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Export Area Manager- Russian Speaker
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Retail Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Head of Supply Chain Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
International Wholesale Manager - Fragrances
Tempo Indeterminato · LUCCA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Emea CRM Coordinator & Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
FENICIA SPA
Responsabile Acquisti Donna (Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
TRUSSARDI
General Accounting Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Prodotto
Tempo Indeterminato · TORINO
FOURCORNERS
CRM Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Paid Media Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Wholesale E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
26 mar 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Mulberry: il coronavirus provocherà una "leggera perdita"

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
26 mar 2020

Come annunciato martedì, la casa di moda britannica Mulberry sta cercando di mantenere liquidità in azienda, tenendo conto del rapido sviluppo della situazione sanitaria, che sta colpendo duramente il suo mercato interno.

Mulberry


Il Consiglio d’Amministrazione “rimane fiducioso del valore del marchio Mulberry”, ma deve registrare che le “vendite al dettaglio, in particolare nel Regno Unito, sono state gravemente colpite dalla crisi del Covid-19”. Sabato scorso, la società ha chiuso tutti i suoi negozi britannici fino a nuovo ordine e “sta anche esaminando il suo portafoglio di negozi internazionali caso per caso”.
 
“Il Consiglio d’Amministrazione si sforza di proteggere il cash flow di Mulberry e di garantirne il valore per gli azionisti, gestendo il capitale in modo proattivo e identificando tutte le possibilità di riduzione dei costi”, ha aggiunto.

L'esercizio finanziario in corso terminerà sabato prossimo — ovviamente le sue ultime settimane saranno state intaccate dal propagarsi del virus nel Regno Unito. Possiamo anche presumere che le attività del brand in altri mercati internazionali (Europa e Asia) saranno state colpite dalla pandemia, ma la società britannica non ha fornito dettagli al riguardo.
 
Nel mese di novembre, annunciando i propri risultati semestrali, Mulberry sperava di essere redditizio e generare liquidità nel secondo semestre. Tuttavia, “a causa dell'impatto del Covid-19 sulle attività dell'azienda, il CdA ora prevede che la società registri una leggera perdita nel secondo semestre”.
 
Data la natura in evoluzione della situazione, Mulberry non è in grado di fornire informazioni significative sulle prestazioni future dell'azienda.
Ciò non ha impedito alla società di qualificare il proprio bilancio come “solido”, pur indicando che ha 8,8 milioni di sterline (9,56 milioni di euro) di liquidità netta al 20 marzo. Mulberry dispone anche di liquidità aggiuntiva, grazie a 19 milioni di sterline di agevolazioni bancarie inutilizzate. L’azienda “mantiene il dialogo con i suoi creditori sull'ottimizzazione della sua flessibilità operativa e dei propri impegni bancari”. E soprattutto, il marchio londinese ha i favori di “un azionista di maggioranza che lo sostiene”.
 
Per Thierry Andretta, CEO di Mulberry, non è il momento di disperare: “La nostra massima priorità in questo momento è la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti, dei nostri clienti e di tutti i nostri partner. Non è possibile sapere per quanto tempo il virus avrà un impatto sui nostri mercati e attività, ma rimaniamo fiduciosi nella forza del nostro marchio e nella nostra strategia a lungo termine”.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.