×
1 461
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

MSGM lancia l’underwear

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
today 18 feb 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

“Facile, desiderabile, naturale”. Queste sono le tre parole scelte da Massimo Giorgetti per presentare la primissima collezione underwear del suo brand, MSGM. Per lanciarla, il designer ha scelto un testimonial emblematico: Leonardo Tano (19 anni), figlio del celebre porno attore Rocco Siffredi, che posa davanti agli obiettivi per la prima volta.

Leonardo Tano posa per MSGM - MSGM


Le immagini della campagna e del lookbook, scattate dall’agenzia Dust Creative e dal fotografo madrileno Kito Munoz, presentano uno spirito ludico e impertinente, in linea con lo stile del prêt-à-porter contemporaneo MSGM.
 
La collezione, caratterizzata da un mood molto fresco e sexy, si compone di boxer, slip e reggiseni in cotone o lycra dai tagli semplici, neri o bianchi con dei tocchi fluo, con slogan divertenti stampati o ricamati, come “MSGM! MSGM! MSGM!” o “PROIBITO”.

La linea MSGM Underwear è prodotta in licenza in Italia. La prima collezione pilota sarà distribuita attraverso l’e-shop e nei 30 punti vendita monomarca del brand, ma sarà presentata anche a circa 600 clienti multimarca del canale wholesale, ha precisato la maison in un comunicato. Il marchio ha inoltre annunciato per la prossima stagione il lancio di una linea activewear, che completerà l’offerta di intimo.

L'intimo MSGM per la donna - MSGM


MSGM è stato lanciato nel 2009 da Massimo Giorgetti, con il supporto dell’azienda marchigiana Paoloni, che ne detiene il 49% del capitale. Il brand ha debuttato con una collezione maschile, seguita dopo poco tempo dalla donna e dal bambino. Nel febbraio 2018, il fondo Style Capital ha acquisito una partecipazione del 32% nella società; il 19% è rimasto a Giorgetti.
 
Il giro d’affari di MSGM, che sfilerà durante la fashion week milanese il prossimo 22 febbraio, si è attestato a 50 milioni di euro nel 2017, realizzati per il 26% in Italia, per il 35% in Asia (Cina, Corea e Giappone) e per il 39% tra Europa e Stati Uniti.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.