×
1 222
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Centro- Nord Est
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
MICHAEL PAGE ITALIA
Buyer Retail - Accessori - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Area Manager Centro Italia - Base Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
PRONOVIAS GROUP
Accounting Manager
Tempo Indeterminato · CUNEO
VICTORIA’S SECRET
Area Manager Victoria's Secret
Tempo Indeterminato · BERGAMO
TESSILFORM SPA -PATRIZIA PEPE
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Category Buyer
Tempo Indeterminato · BREGANZE
OTB SPA
Sap Successfactors Hcm Solutions Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
L'AUTRE CHOSE
Addetto al Reporting e Controllo di Gestione
Tempo Indeterminato · PORTO SANT'ELPIDIO
VALENTINO
Digital Media Planning & Buying Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ROSSIMODA S.P.A.
Tecnico Industrializzatore Strutture
Tempo Indeterminato · VIGONZA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
IT Manager
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
ALEXANDER MCQUEEN ITALIA S.R.L.
Alexander Mcqueen Stock Controller
Tempo Indeterminato · ROMA
Pubblicità

Moschino: Jeremy Scott omaggia la Roma felliniana con il suo primo défilé nella capitale

Di
Adnkronos
Pubblicato il
today 9 gen 2019
Tempo di lettura
access_time 3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

''Adoro Roma, amo essere qui e vedere il pubblico romano così entusiasta, vederli applaudire dopo lo show è stato molto eccitante. Questa è una città magica, assolutamente magica. Uno dei posti più glamour e chic del mondo''. Il sipario sulla pedana è appena calato e il direttore creativo di Moschino Jeremy Scott non trattiene l'entusiasmo. Conversando con l'Adnkronos, l'istrionico designer, da 5 anni al timone della griffe meneghina, racconta della sua collezione uomo e della pre-fall donna 2019-2020 appena andata in scena nello storico studio 10 di Cinecittà. 55 uscite che rendono omaggio alla Roma di Fellini e alle mitiche icone di Satyricon, 8 e ½ e La Dolce Vita. A fare da set le rovine delle Terme di Caracalla, trasformate, per una sera, in una surreale e decadente sala da ballo. ''È la prima volta che sfiliamo a Roma, sono elettrizzato”, racconta Scott.

Un look donna della pre-fall 2019-20 di Moschino


Per il brand di punta del gruppo Aeffe, l'eccentrico creative director ha tratteggiato cappotti in tweed spigato, ricamati con lettere latine e definiti da fasce di raso rosso e giallo oro. In pedana, tra valchirie grottesche e dame in lingerie, ecco farsi largo i clown, Cabiria e Giulietta degli spiriti, ballerine scintillanti in frac e frange. Indossano parka e bomber, le armature con gli anfibi, mixando parrucche rococò a elementi dello street style che sono ormai la cifra stilistica del creativo americano.

Gli abiti da sera, invece, sono pura couture. Anita Ekberg è un'opulente dea fasciata in rosso rubino. Le parrucche alla Satyricon sono monumentali e riescono a convivere con le corone da re incrostate di pietre preziose e turbanti di raso. Creature mitologiche romane vengono catapultate in epoche differenti. Scott riavvolge e stravolge l'universo felliniano. L'armatura da centurione è remixata con l'eveningwear per la donna e con lo sportswear per l'uomo. Gli abiti da corte della nobiltà italiana sono accorciati, tagliati e sezionati in un corpetto indossato su una gonna 'a gabbia' che rimanda ancora una volta all'immaginario del leggendario regista italiano. ''Fellini è in assoluto la persona che mi ha ispirato più di tutti per questa collezione”, dice Scott, “i suoi capolavori, tutti quei personaggi fantastici che ha creato, sono partito dal suo immaginario e ho cercato di coglierne l'essenza per poi tradurla nei vestiti''.

Ovunque si respira Fellini: dai neon proiettati in sala col suo nome agli scheletri ricamati sulle tute gioiello, passando per cappotti e bomberini. In scena centurioni a petto nudo e muscoli scolpiti sintetizzano l'anima pop del brand. Come il Moschino boy in anfibi e tutù. Detta così sembra una pazzia ma niente è mai eccessivo e tutto è surreale quando si parla di Jeremy Scott. Il suo caos creativo strappa consensi anche tra gli ospiti nel parterre: da Sandra Milo a Elisabetta Canalis passando per Claudia Gerini, il plauso è unanime.

Un momento della prima sfilata capitolina di Moschino


''Mi sono ispirato un po' a tutti i personaggi di Fellini”, spiega lo stilista, “e a Fellini in persona perché è lui che ha dato vita tutti questi personaggi fantastici, così diversi tra loro. Nella collezione c'è un po' di Anita Ekberg, un po' di Sandra Milo, ci sono le dee di Satyricon, alcuni dei personaggi di 8 e ½. Quello che ho cercato di fare è stato cogliere tutte le diverse sfaccettature di questi personaggi e ricrearli in passerella''. L'ultimo enfant terrible della moda si emoziona quando, nel backstage, abbraccia l'ultima musa di Fellini, Sandra Milo. ''È lei, senza dubbio, la mia icona preferita del cinema italiano'', confessa.

Copyright © 2020 AdnKronos. All rights reserved.